Atuttapagina.it

Frosinone a caccia di conferme

Roberto Stellone avrà la possibilità di verificare la qualità della propria rosa. Questo pomeriggio a Catanzaro – fischio d’inizio alle 15, diretta radiofonica su Lazio Radio (www.lazioradio.it) – l’allenatore manderà in campo una squadra rinnovata rispetto a quella vista nelle prime due giornate di campionato e nelle tre vittoriose gare di Coppa Italia. Un po’ per necessità, un po’ per scelta tecnica, Stellone ha deciso di proporre elementi poco o per nulla utilizzati fino a questo momento. E’ il caso di Aurelio e Biasi, entrambi al centro di trattative di mercato in estate, e del giovane Altobelli. Quest’ultimo in settimana è stato uno dei più positivi: Daniele ha impressionato per temperamento e brillantezza atletica. La partita è cosa diversa rispetto all’allenamento, ma il momento del giocatore – così ha pensato Stellone – va sfruttato. E magari nel puntare su Aurelio e Biasi, finora in ombra, il tecnico ha tenuto conto delle motivazioni che questi due giocatori avranno. E allora si torna a quanto si stava dicendo all’inizio: presentando tre elementi considerati delle “alternative” ai titolari, l’allenatore potrà valutare quanto pesi l’organico che gli ha messo a disposizione la società. In altre parole, il Frosinone oggi potrà verificare se le seconde linee sono all’altezza delle prime.
Certo, l’esperimento è un po’ azzardato, però non va dimenticato che Stellone è molto attento ai sottili equilibri psicologici dello spogliatoio. Anche un anno fa, lo si ricorderà, il Frosinone cambiò spesso pelle nelle prime partite, in modo che tutti si sentissero coinvolti nel progetto. Poi le cose precipitarono per altri motivi (preparazione atletica inadeguata e mercato di gennaio non indovinato), ma questa è un’altra storia.
La stagione è lunga: ci sono trentadue partite da giocare più quelle degli eventuali play-off e Stellone non vuole arrivare a maggio sapendo di avere in squadra qualche elemento demotivato. Ecco il perché oggi abbia deciso di presentare un Frosinone in parte nuovo. Al di là dei calciatori che scenderanno in campo, i leoni ciociari dovranno cercare delle conferme per quanto riguarda il risultato e dei progressi per l’atteggiamento in alcune fasi del match. Meno nervosismo e maggiore attenzione nei primi minuti della partita, questi sono gli aspetti da migliorare. Se il Frosinone ci riuscirà, avrà compiuto un altro passo avanti lungo la strada che lo porterà a diventare una grande squadra. (Ga.Ma.)

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni