Atuttapagina.it

Solidiamo, la soddisfazione dell’amministrazione

Soddisfazione per la realizzazione del progetto “Solidiamo” è stata espressa dall’amministrazione comunale di Frosinone. «Il compito di un’amministrazione pubblica – ha detto il sindaco Nicola Ottaviani – è quello di creare le opportunità affinché i talenti e le capacità dei nostri giovani emergano. Investire nella cultura e nell’istruzione significa fare un investimento nel futuro e per il futuro, per creare e formare i cittadini e la classe dirigente di domani, ma soprattutto per creare una società fondata sui valori della solidarietà e della coesione sociale. Per questo, in un momento di grande penuria di risorse, l’amministrazione comunale di Frosinone ha deciso di aiutare la nuove generazioni con una sorta di autotassazione degli amministratori comunali, con il taglio del 50% delle indennità di sindaco, assessori e presidente del Consiglio comunale e dei gettoni di presenza dei consiglieri e il seguente accantonamento dei soldi risparmiati in un fondo speciale, denominato appunto “Solidiamo”, per finanziare progetti di natura sociale. Questa iniziativa fa di Frosinone il primo ente locale in Italia, e soprattutto il primo capoluogo, ad avere avviato un’azione concreta di riduzione dei costi della politica per reinvestire le risorse in progetti che rafforzino il valore della solidarietà, aiutando chi si trova in condizioni disagiate e dando uno speciale sostegno alle famiglie, in particolare a quelle numerose, che spesso si trovano a dover affrontare diverse difficoltà, rese talvolta più acute dalla mancanza o dall’insufficienza del lavoro, e che contribuiscano a costruire una società solidale che abbia a cuore il futuro delle nuove generazioni. Voglio rivolgere un sentito ringraziamento a tutti i dirigenti scolastici di tutte le scuole di Frosinone, al personale amministrativo degli istituti per la preziosa collaborazione fornita e alla struttura comunale per il lavoro svolto».
«L’amministrazione comunale con questa iniziativa – ha aggiunto l’assessore alla Pubblica Istruzione Claudio Caparrelli – ancora una volta si caratterizza per pragmatismo e concretezza, che unite al nobile concetto della solidarietà, tracciano la strada del domani per il nostro capoluogo. Aiutare fattivamente i più meritevoli contribuisce a costruire una società solidale che abbia a cuore il futuro dei giovani e compie un investimento importante su quella che sarà la classe dirigente del domani, ponendo al centro la cultura, che è la più grande ricchezza di cui un uomo possa disporre, perché un uomo colto è un uomo libero».

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni