Atuttapagina.it

Stellone: «Esigo rispetto per le mie scelte»

La conferenza stampa di presentazione della partita con la Nocerina è stata l’occasione per Roberto Stellone (nella foto di Luca Lisi) per mettere i classici puntini sulle i. Pur non riferendosi apertamente a nessun episodio, l’allenatore del Frosinone è sembrato voler mandare un chiaro messaggio alla squadra: le regole ci sono e vanno rispettate, così come le sue scelte. A una domanda sulle condizioni di Curiale e sull’impiego dell’attaccante domani sera contro la Nocerina, Stellone ha argomentato con queste parole: «Curiale non sta ancora al top e quando lo sarà potrà essere titolare. I giocatori devono capire che considero tutti importanti, ma nessuno è certo del posto. E’ anche un modo di tenere tutti sulla corda quello di avere così tanti giocatori validi per ogni ruolo. Siamo in venticinque e tutti per me sono sullo stesso piano: non guardo al nome o al curriculum. Poi, però, devo prendere delle decisioni e sceglierne undici e a quel punto esigo rispetto per le mie scelte. L’importante, lo ripeto, è che tutti sappiano che non esistono titolari fissi». L’inciso di Stellone, non sollecitato da una precisa domanda sull’argomento, sembra quasi l’ammissione che qualcosa di anomalo all’interno dello spogliatoio sia successo. Se così dovesse davvero essere, starà ora allo stesso allenatore, con l’aiuto della società, e, soprattutto, ai giocatori far tornare la situazione alla normalità.
A poco più di ventiquattro ore dalla partita di domani sera Stellone ha deciso di non ufficializzare la formazione, così come neppure il modulo: «Lo schema potrebbe essere adattato anche rispetto alle caratteristiche dell’avversario. La formazione, dal centrocampo in su, non la dico per non concedere vantaggi alla Nocerina. Nella mia testa però la squadra che scenderà in campo ce l’ho già». Nessuna preoccupazione per quanto riguarda i pochi gol segnati finora dal Frosinone: «Non è questo un problema. Lo sarebbe solo se le palle gol non le costruissimo. Alle mie punte dico di stare tranquille. Abbiamo quattro attaccanti che potenzialmente possono andare in doppia cifra: Ciofani, Curiale, Aurelio e Soddimo. I gol li faranno, non ho alcun dubbio». E sulla partita con la Nocerina: «Al di là di quello che sarà l’atteggiamento del nostro avversario, noi dobbiamo cercare la vittoria. Il nostro sarà un campionato di vertice, è sicuro al 100%».

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni