Atuttapagina.it

Torneo di Isernia, Virtus Cassino battuta da Vasto

Sarebbe stata dura e così è stato. La Virtus Cassino ha provato a resistere alla grande organizzazione tattica e fisica della BCC Vasto, ma non vi è riuscita. Vasto è squadra al momento di categoria superiore e lo ha dimostrato al termine di quaranta minuti tirati, con momenti di basket molto fisico. A farne le spese sono stati da subito i lunghi cassinati, gravati di molte penalità fin dal primo quarto.
I parziali (13-19, 23-14, 17-11, 28-18) la dicono lunga sulla differenza di freschezza atletica. La Virtus Cassino è al momento non in grado di tenere questo ritmo di due gare in 24 ore e ha pagato ampiamente, alla lunga, la maggior freschezza atletica di Biagio Sergio e compagni.
Eppure il match non era cominciato male; un buon primo quarto aveva condotto gli uomini di Vettese alla sirena dei 10 minuti in vantaggio di 6 lunghezze. Poi inesorabile il ritorno degli abruzzesi, che al riposo lungo mettevano il muso avanti di 3 lunghezze grazie ad una serie impressionante di triple e con Biagio Sergio sugli scudi. Tra i benedettini faticava a trovare la via del canestro Pignalosa e la manovra offensiva, come pure la transizione, non erano letali come nella serata precedente.
La terza frazione di gioco era ancora ad appannaggio dei rossi; sugli scudi Di Pierro, che comandava ad arte la manovra dei ragazzi di coach Di Salvatore. Poco ritmo invece tra i cassinati: Ausiello e compagni raramente trovano il canestro e quando lo fanno il tutto è assolutamente frutto di casualità. Qui purtroppo si decide il match in senso negativo per i cassinati di Vettese. Nella frazione i rossoblu tirano solo con il 16% da 3 e solo con il 33% dalla media: percentuali basse per restare attaccati al match.
Che sia comunque match vero lo testimonia il sano agonismo che pervade tutto l’inizio della quarta ed ultima frazione di gioco. La Virtus ha un sussulto e tenta di rimediare ad un terzo tempo decisamente sotto tono. Alza notevolmente le percentuali di realizzazione, dalla media raggiunge il 50%, mentre dalla lunga distanza Pignalosa e soci arrivano fino al 47%. La Virtus così a tre minuti e mezzo dal termine è a -5 (66-61), ma a questo punto qualcosa si inceppa di nuovo, complice la stanchezza ed un notevole appesantimento del coefficiente falli personali nel settore lunghi che non consentono ai cassinati di arginare adeguatamente le scorribande sotto le plance di Marinelli e compagni.
Gli ultimi minuti di gioco vedono spesso in lunetta gli uomini di Di Salvatore e la forbice del divario si allarga in modo non veritiero rispetto a quanto visto in campo.
Termina il match con il punteggio di 81-63 per la BCC Vasto che si aggiudica il primo Torneo Nazionale di Isernia. Posto d’onore per la Virtus, che ora punta dritta alla prossima tappa di preparazione. Il weekend che verrà vedrà contrapporsi a Cassino un bel parterre di squadre. Si terrà infatti il I Trofeo Casa della Carità. Gli uomini di Vettese dovranno lavorare alacremente per affrontare le tre compagini di DNB che giungeranno nella città martire. Palestrina è il primo avversario dei rossoblu: a Cassino alle 18:30 di sabato.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni