Atuttapagina.it

Veroli, arrestato con un chilo di cocaina e due pistole

Un duro colpo al traffico di sostanze stupefacenti è stato inferto dalla Polizia di Stato e dall’Arma dei Carabinieri la scorsa sera.
A far scattare le indagini una segnalazione da parte di alcuni cittadini residenti nella zona di Castelmassimo, frazione del comune di Veroli, che avevano notato uno strano movimento di persone all’interno di un casolare da tempo disabitato.
Gli investigatori si sono allertati in ragione del fatto che proprio nella medesima abitazione qualche tempo fa si erano nascosti due latitanti, un bulgaro ed un pugliese, poi catturati.
Si è predisposto un servizio di appostamento durante il quale è stata notata una Mercedes Classe A avvicinarsi al casolare.
Poliziotti e carabinieri sono intervenuti ed il conducente dell’auto, un ventinovenne di Frosinone, vistosi scoperto, ha tentato invano di disfarsi di una custodia di attrezzi elettrici.
La scatola è stata immediatamente recuperata ed al suo interno sono stati trovati custoditi un blocco di 500 grammi di cocaina purissima e sei confezioni già tagliate per un totale di un chilo di cocaina.
Sono scattate le manette per il giovane e si è proceduto alla perquisizione presso la sua abitazione a Morolo.
L’attività degli investigatori ha consentito di recuperare due pistole, nascoste all’interno della centralina dell’impianto di riscaldamento, ed oltre 50 cartucce.
La droga immessa sul mercato dello spaccio avrebbe reso oltre duecentomila euro. La cocaina e le armi sono state sequestrate.
Proseguono le indagini della Polizia di Stato e dell’Arma dei Carabinieri per verificare se le armi siano state utilizzate per attività criminali.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni