Atuttapagina.it

Frosinone è viva, campagna sull’arresto cardiaco

Il 14 giugno 2012 il Parlamento Europeo ha proposto agli Stati Membri di istituire una settimana europea di sensibilizzazione dedicata all’arresto cardiaco, finalizzata a richiamare l’attenzione riguardo tale situazione clinica e a migliorare la formazione del grande pubblico, dei medici e del personale sanitario alla rianimazione cardiopolmonare. L’arresto cardiaco improvviso colpisce solamente in Italia 60.000 persone ogni anno, 1.000 ogni giorno in Europa ed è la prima causa di morte senza distinzione di età, sesso o stato di salute. Le percentuali di sopravvivenza nelle persone colte da arresto cardiaco in Italia e in Europa sono molto basse: meno del 20% delle vittime di arresto cardiaco sopravvive alla dimissione dall’ospedale.
“VIVA!” è un evento promosso da IRC Italian Resuscitation Council (www.ircouncil.org) in collaborazione con le maggiori società scientifiche ed enti e istituzioni nazionali, sotto l’alto patronato del Presidente della Repubblica e con il patrocinio del Senato della Repubblica, della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero della Salute, Ministero dell’Istruzione, Ministero della Difesa, Ministero dei Trasporti, Comando Generale della Guardia di Finanza, della Polizia di Stato, della Conferenza delle regioni e delle province autonome e l’Associazione Nazionale Comuni Italiani, del CONI.
Gli obiettivi della campagna sono molteplici. Viste le statistiche inerenti i casi di arresto cardiaco in casa, sul luogo di lavoro o in strutture scolastiche e sportive, si rende necessaria una perfetta conoscenza delle tecniche e delle manovre che possono salvare una vita: chi è testimone di un arresto cardiaco deve poter intervenire bene e nel minor tempo possibile, solo così è possibile migliorare la percentuale di sopravvivenza.
Poiché la cultura della rianimazione cardiopolmonare e la diffusione di defibrillatori automatici esterni (DAE) ad accesso pubblico nella provincia di Frosinone è pressoché inesistente, a differenza delle altre province del Lazio e delle altre regioni italiane dove sono molto diffuse, IRC Frosinone, il Nucleo CIVES Frosinone, l’Associazione Percorsi, l’Associazione Organizzazione Italiana Sviluppo Innovativo e Life Support Center Frosinone collaborano insieme per il progetto “Frosinone è VIVA!”.
L’obiettivo è quello di realizzare una serie di eventi che mirano ad informare le diverse fasce della popolazione circa la rilevanza dell’arresto cardiaco e l’importanza di conoscere e saper eseguire le manovre che possono salvare la vita: manovre semplici, sicure, che chiunque di noi, anche senza una preparazione sanitaria specifica, è in grado di attuare quando è testimone di un arresto cardiaco. Il progetto comprende una campagna di sensibilizzazione attraverso i media ed il web, incontri e manifestazioni pubbliche con la partecipazione di operatori sanitari e del soccorso, iniziative nelle scuole e nei luoghi di lavoro e di divertimento. Si vuole coinvolgere nella realizzazione e nel sostegno alle iniziative tutti quegli organismi, pubblici e privati a diverso titolo interessati alla gestione della salute e del soccorso, le organizzazioni scientifiche e didattiche, le imprese, i media e ogni altro soggetto collettivo che sia interessato a contribuire al successo della settimana “VIVA!”, richiamando l’attenzione dei nostri concittadini su un tema sociale di estrema importanza.
“VIVA!” per la provincia di Frosinone propone, tra il 14 ed il 19 ottobre, tre incontri in istituti scolastici superiori di Frosinone, Cassino e Sora ed un evento conclusivo, domenica 20 ottobre alla Villa Comunale di Frosinone, al fine di sensibilizzare la comunità riguardo la rianimazione cardiopolmonare attraverso incontri, convegni, stand, dimostrazioni pratiche, diffusione di gadget e materiale, proiezione video informativi e didattici. Per ulteriori informazioni sul progetto “VIVA!”: www.viva2013.it, www.facebook.com/settimanaviva, www.facebook.com/frosinone.viva e frosinone-viva.eventbrite.it.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni