Atuttapagina.it

Frosinone, lo Scalo prepara le iniziative natalizie

Lunedì si è svolta una fruttuosa riunione del Comitato Civico “Laboratorio Scalo” alla presenza degli assessori comunali di Frosinone Riccardo Mastrangeli e Gianpiero Fabrizi. Scopo dell’incontro chiedere all’amministrazione la programmazione, con anticipo, di eventi natalizi che possano in qualche modo rivitalizzare il quartiere Scalo e portare benefici anche alle attività economiche, in un momento così delicato.
Laboratorio Scalo ha evidenziato come negli anni lo Scalo sia rimasto escluso, rispetto ad altri quartieri, dalle manifestazioni culturali e ludiche che si sono organizzate nel periodo  natalizio.
Nel tentativo di creare un centro di attrazione presso i giardinetti e l’area circostante, il presidente Anselmo Pizzutelli, a nome dell’intero Comitato, ha portato all’attenzione di Fabrizi una serie di suggerimenti e proposte. Fabrizi, come già in altre occasioni, si è mostrato sensibile alle sollecitazioni del Comitato offrendo disponibilità e la giusta attenzione alle richieste del Comitato. Lo stesso ha tenuto anche a precisare la carenza di risorse e che la fattibilità di qualunque evento è legata ad esigenze di bilancio. Sull’argomento si è espresso in modo positivo anche l’assessore Mastrangeli, con il quale i presenti si sono intrattenuti per un ampio dibattito sui tanti problemi strutturali e di manutenzione ordinaria e straordinaria che storicamente affliggono lo Scalo e che non possono più essere rinviati.
L’assessore ha effettuato una panoramica sul alcuni importanti temi  dichiarando: «L’eccellente stagione estiva culturale a Frosinone è stata realizzata in massima parte con il contributo di privati attraverso forme di sponsorizzazione. Il Natale, che è la festa cristiana per eccellenza, è alle porte ed occorre fin da subito mettersi all’opera per reperire risorse utili all’organizzazione di un calendario di eventi che sia all’altezza delle aspettative della gente del nostro popoloso quartiere; se ognuno farà la propria parte, sono sicuro che queste aspettative non verranno deluse».
Dal dibattito sono emersi interessanti spunti di riflessione e soprattutto alcune grandi potenzialità dello Scalo, vista la presenza di importanti spazi adatti a fornire alla cittadinanza quei servizi che oggi mancano, potenzialità che se trovassero realizzazione, anche in tempi lunghi, potrebbero finalmente cambiare il volto di un quartiere oggi vittima di decenni di mancata programmazione.
Consapevoli della mancanza di risorse, infatti, il Comitato sollecita per il momento un’attività di programmazione e di dialogo (Ferrovie dello Stato, Demanio, privati, ecc.) atta a rimuovere quegli ostacoli che finora hanno impedito lo sviluppo di un importante pezzo della città.
Sarà gradito il contributo di tutti coloro che vorranno segnalare problemi e proporre soluzioni attraverso l’indirizzo di posta laboratorio.scalo@gmail.com oppure visitando il nostro blog. Benvenuti saranno tutti i cittadini che vorranno direttamente aderire al Comitato “Laboratorio Scalo” per partecipare alle attività in prima persona. (Comitato Civico Laboratorio Scalo)

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni