Atuttapagina.it

Imprenditoria giovanile, Frosinone al 17° posto

La provincia di Frosinone è al diciassettesimo posto in Italia per quanto riguarda la percentuale di imprese giovanili rispetto al totale delle imprese. Il dato, aggiornato al 30 settembre, è stato fornito da Unioncamere lo scorso lunedì.
La voglia di provarci resta forte nei giovani alle prese con la crisi. Dall’inizio dell’anno un vero e proprio esercito di italiani under 35 ha deciso di tentare la carta dell’impresa, scegliendo, come si diceva una volta, di mettersi “in proprio”. Delle quasi 300 mila imprese nate tra l’inizio dell’anno e la fine di settembre, infatti, oltre 100 mila (il 33,9%) hanno alla guida uno o più giovani con meno di 35 anni di età. La culla di questa vitalità imprenditoriale è il Sud, dove ha sede il 38,5% delle nuove imprese giovanili, con quasi 40 mila attività aperte in nove mesi. I settori in cui i giovani sembrano individuare le maggiori possibilità di successo sono quelli del commercio (dove opera il 20,5% delle neo imprese giovanili), delle costruzioni (9,4%) e dei servizi di ristorazione (5,6%). Nella grande maggioranza dei casi (il 76,8%) si tratta di imprese individuali, la forma più semplice – ma anche la più fragile – per operare sul mercato; il 15,6% ha scelto invece la forma della società di capitale, più idonea a sostenere progetti di sviluppo anche ambiziosi.
La foto sull’imprenditoria giovanile è stata presentata in occasione della 138ª Assemblea di Unioncamere – in corso a Genova – insieme ai dati sulla natalità e mortalità delle imprese relativi al terzo trimestre del 2013 secondo Movimprese, la rilevazione condotta da InfoCamere sulla base del Registro delle Imprese delle Camere di Commercio. Tutti i dati sono disponibili all’indirizzo www.infocamere.it.
La provincia di Frosinone, come detto, è al diciassettesimo posto della classifica delle imprese giovanili. Alla data del 30 settembre, il 13,4% delle imprese presenti sul territorio sono guidate da giovani con meno di 35 anni. In testa a questa classifica c’è Vibo Valentia, con il 16,8% di imprese con a capo dei giovani.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni