Atuttapagina.it

La FMC Ferentino affonda contro Trento

La FMC ospita al Ponte Grande l’Aquila Basket Trento e si rende protagonista di una prestazione non esaltante. con il punteggio finale di 64-95. Quintetti con Guarino, Bucci, Pierich, Green, Rosignoli per la FMC; Triche, Pascolo, Baldi Rossi, Forray ed Elder per Trento.
Palla a due per la FMC, primo canestro della serata per gli ospiti con Pascolo. Risponde Pierich per i ciociari. Primo minibreak per gli ospiti con Pascolo, ma Bucci riporta subito sotto la FMC con un 5-0 di parziale (9-8 al 4′). Non si segna per un paio di minuti, poi Triche riporta avanti i bianconeri. Una tripla di Forray dà il +4 a Trento, con tanti errori al tiro della FMC, che si affida all’avvio esplosivo di Pierich (9 punti in 8′) evitando un gap maggiore. Dal perimetro fa male la squadra di coach Buscaglia, che costringe i laziali al timeout sull’ennesima tripla realizzata e il punteggio di 14-18 (8′). Le difficoltà arrivano sotto canestro, dove Pascolo e Lechthaler lasciano poco spazio agli amaranto. Green scuote Ferentino con un 2+1 dopo il -5 al 9′. Si chiude in pressoché totale parità il periodo sul 19-21 per l’Aquila Basket.
Primi cambi dalle panchine e primo canestro di Mortellaro nell’area pitturata, fino a quel momento la spina nel fianco della FMC. Trento insiste da tre punti e trova canestro con Fiorito. Trento sfrutta le difficoltà offensive della FMC e raggiunge con Elder il massimo vantaggio sul 21-29 al 12′. La gara si infiamma, grazie anche al pubblico amaranto, ma Trento resta avanti. Proprio grazie ai lunghi Ferentino si scuote. Arrivano i primi punti in DNA Gold di Paesano e sul capovolgimento di fronte proprio un rimbalzo difensivo di Paesano permette sulla transizione successiva di costringere coach Buscaglia al timeout dopo il canestro di Mortellaro per il 28-31. Cresce l’intensità difensiva della FMC grazie alla zona. La parità arriva a 4’36” con un extrapossesso di Paesano. L’inerzia è per la FMC, ma Trento trova prima una tripla di Forray e sulle proteste di Gramenzi – l’argentino era almeno un metro nell’area da 3 punti – anche il tecnico alla panchina (34-44) con un break di 10-0 grazie anche al 2+1 di Elder. Il dominio sotto canestro e la poca severità arbitrale danno modo a Trento di allungare ancora (13-0 e 34-47 al 19′). Si torna negli spogliatoi con il punteggio di 35-49 per gli ospiti.
C’è bisogno di una FMC decisa e grintosa per recuperare la partita. Si torna sul parquet con lo stesso quintetto che ha aperto il match e il canestro dopo pochi secondi di Rosignoli. Il pubblico si stringe attorno agli amaranto, che difendono con maggiore aggressività. Per Trento arriva l’aggravante del quarto fallo di Lechthaler al 23′ dopo un taglia fuori irregolare. Gli arbitri innervosiscono la gara, prima con una contestata rimessa dal fondo per Trento, poi con l’espulsione di Pierich a 5’36” sul 43-54. Diventa una bolgia il Ponte Grande, ma la FMC non si scuote e subisce ancora sotto canestro lasciando scappar via Trento sul +18 (43-61) al 26′ con Green falloso in ogni posizione. La difesa non tiene Trento e gli ospiti raggiungono addirittura il +21 (43-64 al 28′). Cerca di ragionare Ferentino, ma le difficoltà difensive sono tante e non arrivano neanche canestri dal perimetro a dare una mano alla squadra di Gramenzi. Finale di terzo quarto sul 49-68 per Trento.
Torna in campo Green per la FMC, che difende a zona e prova con ogni mezzo a rimettere in piedi la partita. Paesano e Duranti in campo per dare energia e velocità, anche nelle ripartenze, oltre a Parrillo e Bucci. Coach Gramenzi rischia con un quintetto piccolo (56-72 al 34′). Trento riesce a sfruttare i centimetri in più e trova canestri fondamentali dal perimetro, mentre non migliorano le percentuali realizzative per i gigliati. A metà frazione gli ospiti sono sul +20 (57-77). La FMC cede di schianto e lascia purtroppo il parquet a testa bassa con un pesantissimo 64-95. Ora trasferta insidiosa domenica prossima a Capo d’Orlando. (Alessandro Andrelli)

Foto di Francesco Savelloni

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni