Atuttapagina.it

La Parigi che non sai

Una parola entrata nel mio vocabolario con una certa frequenza è “canale”. Vado a correre sul canale, al cinema sul canale, mangio sul canale, passeggio sul canale e godo del raro sole, sul canale. E’ la Parigi che non sai, è la parte orientale di questa città, quella accessibile, a misura d’uomo ed estremamente affascinante.
Canal Saint Martin sono i miei 2,66 chilometri di acqua sporca in un centro urbano affollato, ma non troppo.
Costruito nel 1825 per portare l’acqua potabile nella città, è poi stato adibito al traffico commerciale. Unendo la Senna con il bacino del Parco della Villette, per poi proseguire nel Canal de L’Ourcq porta in sé anni di storia della ville lumière.
Immaginato da Luigi XIV e reso navigabile da Napoleone, finanziato con un’imposta sul vino, è ad oggi il mio posto preferito. I parigini lo adorano l’estate, io mi perdo tra i suoi ponti e la sua acqua immobile l’inverno. I palazzi che vi si specchiano e gli alberi che lo decorano, mente il cargo porta i suoi turisti ridenti. Loro ridono, io mi sento a casa. Tra i clochard di Stalingrad e quel bar nascosto verso Ourq. Una Parigi che più va ad est e più cambia i suoi tratti. Dalle boutique “bobo'” di Quai de Jemmapes alla street art del quartiere Ourq, al ponte nero che unisce i due lati. Sta per finire la linea e Parigi è fatta cosi, intensa fin dove la metro arriva. Dopo è banlieu ed il canale porta verso l’esterno, liberandoti pian piano da quel senso borghese parigino fino ad immergerti nel grande “Parque de la Villette”, dove sto per terminare un altro romanzo.
Si potrebbe restare così per sempre, combattere il tempo, riavvolgere il nastro e lasciare che i pensieri non corrano alla velocità della luce, ma restino immobili come quest’acqua, odiosa ai miei occhi ma calma. Posso chiudere gli occhi e pensare che questo è il mio angolo di mondo e potrebbe trovarsi ovunque. (Sharon Belli)

© Rhino LABELLO / URBA IMAGES

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni