Atuttapagina.it

Liceo di Ceccano, al via la festa d’accoglienza

Ci sarà anche la scherma nell’offerta formativa per gli allievi del Liceo di Ceccano, che domani, giorno di San Francesco, daranno vita alla Festa d’accoglienza.
Tanti  sono i motivi per festeggiare: un nuovo anno scolastico da passare insieme, i nuovi allievi, 160 primini che ancora non si orientano bene nella dimensione liceale, 4 classi 2.0, tutta la scuola sulla piattaforma elettronica di Google apps for education, le tante iniziative della scuola nella cultura, nello sport, nella protezione dell’ambiente, nella promozione della cultura della legalità, del lavoro, delle nuove tecnologie. Insomma, tutto quello che costituisce oggi la base dello sviluppo culturale dei giovani. Tante occasioni che danno significato pregnante alla Festa d’accoglienza, in programma nel pomeriggio di domani nell’Aula Magna Francesco Alviti e nel piazzale del Liceo di Ceccano: dopo il saluto del dirigente, la professoressa Concetta Senese, ci sarà l’intervento delle autorità e quindi la premiazione dei ragazzi che si sono particolarmente distinti nello studio e nello sport durante l’anno scolastico 2012-2013. Una specie di albo d’oro che si vuole far diventare una tradizione del Liceo.
Uno spazio sarà dato anche agli allievi che si sono diplomati nello scorso anno, in una sorta di ideale passaggio di testimone tra coloro che hanno concluso gli studi liceali e coloro che li hanno appena iniziati.
Sarà poi la volta della libera fantasia dei ragazzi con brani teatrali, musicali, concorsi a premi, tutto coordinato dai rappresentanti degli alunni nel comitato studentesco che gestiscono la festa in tutti i suoi aspetti, compresi quelli finanziari. Si tratta di una delle scelte del Liceo, che proprio sull’autonomia gestionale dei ragazzi investe molte delle proprie risorse. Il Liceo scientifico di Ceccano conta oggi 31 classi con più di 750 allievi, suddivisi  tra scientifico e linguistico, con 60 insegnanti: nel primo anno di funzionamento, 1989-90, 23 anni fa, gli alunni erano 25.
Tutti sono invitati alla festa: alunni, insegnanti, personale non docente, famiglie.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni