Atuttapagina.it

Regione, proposta di legge sulla protezione civile

La commissione I del Consiglio regionale del Lazio ha approvato il Capo III (articoli 14-18) della proposta di legge sul “Sistema integrato regionale di protezione civile. Istituzione dell’Agenzia regionale di protezione civile”, già oggetto delle ultime due sedute e ancora all’ordine del giorno il prossimo giovedì.
L’articolo 14 riguarda l’adozione del Programma regionale di previsione e prevenzione. In virtù dell’emendamento proposto da Francesco Storace (La Destra) e approvato all’unanimità, tale Programma avrà validità triennale.
L’articolo 15, sulle procedure di adozione del Programma, è stato anch’esso oggetto di un emendamento a firma Storace, circa il coinvolgimento della Consulta regionale delle organizzazioni di volontariato di protezione civile. La proposta di legge stabilisce inoltre che il Programma venga approvato dal Consiglio e pubblicato sul Bollettino Ufficiale.
L’articolo 16 – emendato dal presidente Favara – regolamenta lo stato di calamità e di emergenza, definendo le competenze della Regione.
L’articolo 17, riguardante gli interventi per il superamento dell’emergenza, è stato emendato dai consiglieri Favara, Storace e Valeriani, nell’ottica di un’ottimizzazione delle procedure e di un coinvolgimento maggiore del Consiglio e delle Commissioni competenti, soprattutto in materia di stanziamento di risorse finalizzate al ripristino delle strutture e infrastrutture pubbliche o di interesse pubblico danneggiate, alla rimozione del pericolo, alla prevenzione del rischio, nonché alla concessione di eventuali contributi in favore di cittadini e imprese.
L’articolo 18 (“Interventi indifferibili ed urgenti”) definisce il ruolo del direttore dell’Agenzia regionale di protezione civile al verificarsi – o nell’imminenza – di una situazione di pericolo, anche in assenza della dichiarazione dello stato di calamità e/o di emergenza.
Approvato, a tal proposito, un emendamento a firma Storace (La Destra) e Corrado (M5S) sul passaggio in Commissione competente a fronte della necessità di impiego di fondi ulteriori a carico del bilancio regionale.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni