Atuttapagina.it

Stellone: «Non dobbiamo più fermarci»

Quando Roberto Stellone si è accomodato in sala stampa per la consueta presentazione della partita, non sapeva ancora dell’infortunio di Russo che lo costringerà all’unico cambiamento rispetto alla formazione che ha letteralmente travolto il Pontedera la settimana scorsa.
E proprio di formazione ha parlato l’allenatore del Frosinone in apertura di conferenza: «Confermo gli stessi giocatori di una settimana fa perché la squadra sta bene e col Pontedera non c’è stato un solo elemento che abbia reso meno degli altri: per questa ragione non ha senso cambiare». Domani contro il Grosseto Stellone si aspetta di vedere un Frosinone che confermi i progressi: «Se giochiamo con la stessa determinazione messa in campo domenica scorsa c’è da essere fiduciosi. Veniamo da cinque partite nelle quali abbiamo raccolto quattro vittorie e un pareggio. Dobbiamo proseguire su questo cammino. Quella contro il Pontedera è stata una partita perfetta non solo per il risultato, ma soprattutto per quello che si è visto in campo. A Grosseto cerco delle conferme. Dobbiamo continuare su questa strada e non fermarci più».
Il Frosinone dopo il successo larghissimo sul Pontedera e l’iniezione di fiducia ricevuta dal passaggio del turno nella Coppa Italia di Lega Pro è più che mai convinto dei propri mezzi. «Ma non sarà necessariamente la squadra più forte a vincere il campionato», la precisazione di Stellone. «A vincerlo sarà, invece, chi avrà meno cali di tensione, chi si mostrerà più motivato. Esattamente come lo siamo stati noi domenica col Pontedera. Concentrazione, attenzione e cattiveria faranno la differenza».

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni