Atuttapagina.it

Veroli a Casale Monferrato per non fermarsi

Un periodo d’oro quello che il GZC Veroli Basket sta vivendo: primo in classifica in virtù di tre splendide vittorie, l’ultima, spettacolare ed entusiasmante, sabato scorso contro l’ex capolista solitaria Brescia. Un momento che sta proiettando alle stelle l’entusiasmo dei tifosi e di tutto l’ambiente giallorosso. Una striscia positiva che i “ragazzi terribili” di coach Marco Ramondino, vera rivelazione di questo inizio di LegaDue, cercheranno di allungare nel turno infrasettimanale in programma questa sera a Casale Monferrato, penultimo in classifica con soli due punti nel carniere. Ma per tentare l’impresa, come ha evidenziato nella conferenza stampa Ramondino, «sarà decisivo l’atteggiamento mentale. Abbiamo la consapevolezza che per ottenere risultati è fondamentale giocare sempre ai massimi livelli e con la massima determinazione e concentrazione. Una consapevolezza che non dobbiamo mai perdere di vista, perché in caso contrario la caduta potrebbe essere rovinosa. In merito, ritengo che tanto la squadra quanto l’ambiente abbiano acquisito la giusta maturità per non indulgere né in facili ottimismi, né in deleteri pessimismi a seconda dei risultati. L’importante è metterci sempre il cuore e gettare anima e corpo sul parquet. A Casale Monferrato ci attende un match molto duro, vista la capacità dei piemontesi di elevare in modo esponenziale il loro rendimento quando giocano in casa. Questo è il loro punto di forza, riuscendo a coinvolgere in partita anche il pubblico, unito ad un gruppo di italiani di ottima qualità. Io vedo un’ottima squadra che si sta assestando e che al momento trova una straordinaria certezza nei due americani che da soli firmano mediamente il 40% dello score totale. Per tutti questi motivi sarà per noi determinante scendere in campo con il giusto approccio, migliore di quello che ha caratterizzato la trasferta di Trapani. Come detto, quando si gioca fuori casa è sempre decisivo l’aspetto mentale. Ed è quello che chiederò ai miei ragazzi: affrontare gli avversari senza concedere nulla, mettendoci l’anima, giocando di gruppo e aggredendo i punti deboli dei piemontesi». (Ufficio Stampa Basket Veroli)

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni