Atuttapagina.it

Virtus Cassino, big match con Stella Azzurra Viterbo

Alla seconda giornata il calendario della DNC, girone E, propone un match di cartello, ponendo di fronte due team di sicuro valore: i padroni di casa della BPC Virtus TSB Cassino e la Stella Azzurra Viterbo.
Dopo il primo  turno di campionato – vittoria in trasferta sul campo della Tiber – la BPC Virtus TSB Cassino da martedì scorso è tornata a lavorare in palestra e sul campo, disputando anche uno scrimmage amichevole contro Venafro (DNB), che è servito a coach Luca Vettese per tastare il polso della sua squadra che sabato al Palasport di Atina affronterà la corazzata Stella Azzurra Viterbo. Molte le indicazioni che il tecnico benedettino ha tratto dall’amichevole in terra molisana. Vettese al termine del match amichevole ha affermato: «La maggiore necessità per noi in questo momento è quella di trovare la concentrazione massima, perché la gara di sabato è di estrema importanza per il prosieguo della stagione rossoblu». La settimana dunque che sta per chiudersi e che culminerà nel big match di sabato contro i viterbesi è servita soprattutto a consolidare le certezze in casa Virtus. Tutti i componenti del roster sono apparsi in ottima forma e pian piano tutti si stanno inserendo nei meccanismi di gioco.
E’ l’esordio dunque in casa per la Virtus TSB Cassino. Esordio ad Atina, palasport del Soriano, per la Virtus Cassino, che molto probabilmente non tornerà a Cassino per la stagione corrente. Ci sono molti problemi di natura tecnica e burocratica che i dirigenti rossoblu stanno cercando di risolvere con le autorità comunali della città martire. Tali problematiche al momento appaiono di difficile soluzione e dunque il Palasport atinate del Soriano, che ha visto vittoriosa la compagine benedettina nello scorso anno nel campionato di serie D, sarà la tana dei lupi rossoblu.
Tornando a parlare di basket giocato, il match contro gli stellini viterbesi è un appuntamento importante per la squadra cassinate, che a questo punto della stagione deve dare veramente prova di aver raggiunto quella consapevolezza di poter entrare definitivamente nel novero delle squadre importanti del girone E della DNC 2013/14.
Viterbo comunque scende ad Atina per ottenere la seconda vittoria consecutiva in questo avvio di stagione, prova ne sono le parole dell’assistant coach viterbese, Fanciullo, il quale proprio ieri ha dichiarato, riferendosi ai giocatori di Cassino: «Li ho visti giocare sabato contro la Tiber e devo dire che mi sono sembrati una buona squadra. Un gruppo di giocatori esperti, tutti con passati importanti, che bisogna affrontare con il giusto rispetto. Ma giocatori esperti con curriculum pesanti li abbiamo anche noi e se la Stella è quella vista nella seconda parte della gara di domenica scorsa allora ce l’andiamo davvero a giocare a viso aperto con tutti».
Tutto il roster di coach Pasqualini, che torna in panchina dopo la squalifica, trarrà giovamento dal recupero di Tommaso Rossetti, reduce anch’egli da un turno di squalifica, e quindi per i ragazzi di Vettese sarà importante l’approccio alla gara. I rossoblu cassinati però possono confidare nel talento e nell’estro di Pignalosa, nella velocità e nella potenza di Ausiello, nella balistica di Bertoldo, apparsi in grande spolvero, mentre sotto le plance Raskovic vuole riscattarsi dopo l’opaca prova di Roma.
Palla a due alle 18 al Palasport di Atina. Arbitri designati Pietro Castellan di Chieti e Francesco Di Luzio di Pescara.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni