Atuttapagina.it

Al Liceo di Ceccano il Premio nazionale per la scienza

Per la terza volta il Liceo di Ceccano è stato insignito dal Ministero dell’Istruzione del Premio Nazionale per la Didattica della Scienza: la proclamazione è avvenuta a Catania nel pomeriggio di ieri. L’Istituto è stato premiato per la sagace introduzione delle nuove tecnologie nella vita della scuola, in particolare per l’utilizzo delle Google apps for Education. La preside, professoressa Senese, ne ha dato l’annuncio alla comunità scolastica: «Carissimi, è con vera emozione ed orgoglio che vi comunico che, a seguito della partecipazione del Liceo di Ceccano al Premio Nazionale “Didattica della Scienza” per l’anno 2013, la Commissione per la valutazione dei progetti, presieduta dal professor Luigi Berlinguer, presidente Comitato per lo sviluppo della cultura scientifica e tecnologica, e composta da rappresentanti del MIUR, del mondo universitario, dell’editoria e del mondo della scuola, ha riconosciuto come “esperienza significativa” il progetto inviato dal nostro Liceo, attribuendoci il 1° Premio dell’Istruzione Liceale “Dalla Cl@sse2.0 al Liceo 2.0: la scuola cambia con Google apps for education”. Pertanto siamo stati invitati a partecipare al Convegno “Orientainsegnanti” organizzato dal MIUR e da Confindustria Catania, nell’ambito del quale il Direttore Generale per gli ordinamenti scolastici, la dottoressa Carmela Palumbo, ci proclamerà vincitori della sezione liceale. Reputo questo premio un successo di tutta la scuola e di chi collabora con il Liceo, il riconoscimento del lavoro di squadra, del lavoro duro che tutti noi stiamo facendo con impegno, senso di responsabilità e soprattutto passione. Stiamo traghettando il Liceo verso una scuola al passo dei tempi che utilizza nella pratica didattica sistemi innovativi per meglio interagire con le nuove generazioni. Il coach  di questo progetto è stato il professor Alviti, che con la sua determinazione e tenacia ha trainato tutti – docenti, studenti e personale Ata – ed è stato lui che lo ha presentato al concorso».

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni