Atuttapagina.it

Eventi non autorizzati, giro di vite a Frosinone

Nei giorni scorsi diversi esercizi pubblici del capoluogo sono stati interessati da un’intensa attività di prevenzione e controllo messa in campo dagli uomini della Polizia di Stato della Questura di Frosinone, coordinati dal Primo Dirigente dottoressa Antonella Chiapparelli, dirigente della Divisione Polizia Amministrativa Sociale e Immigrazione.
In particolare, sono stati controllati tutti quegli esercizi pubblici – pub, disco bar, caffetterie e lounge bar – che, come più volte è stato riscontrato anche attraverso il monitoraggio dei relativi siti web e della piattaforma sociale Facebook, sono soliti fornire, senza essere muniti della relativa autorizzazione, attività di intrattenimento pubblico quali spettacoli di arte varia e serate danzanti, esercitando, quindi, abusivamente l’attività commerciale.
Dagli accertamenti eseguiti è, infatti, emerso che alcuni gestori, sprovvisti di regolare licenza comunale, consentivano comunque lo svolgimento di balli e spettacoli canori all’interno dei propri locali.
Inoltre, in alcuni di questi esercizi sono state riscontrate violazioni in ordine alla mancata installazione dei previsti rilevatori di tasso alcolemico al fine di tutelare la sicurezza stradale.
Diffidati a cessare lo svolgimento delle attività non autorizzate, i titolari degli esercizi risultati non in regola con la normativa di settore sono stati segnalati alla locale Prefettura – Ufficio Territoriale del Governo per l’irrogazione delle previste sanzioni amministrative ed al sindaco del capoluogo per l’adozione dei provvedimenti di competenza quali la sospensione o, nei casi più gravi, la revoca della licenza.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni