Atuttapagina.it

Frosinone, a Salerno Stellone punta sul 4-4-2

Questa volta Roberto Stellone ha ufficializzato la formazione che manderà in campo. In realtà non c’erano dubbi sui nomi degli undici giallazzurri che domani affronteranno la Salernitana. C’era, invece, solo da capire con quale disposizione tattica il Frosinone si sarebbe schierato in campo. Alla fine la scelta è caduta sul 4-4-2, con Crivello che agirà da esterno sinistro di difesa e Paganini nel ruolo di laterale di centrocampo, sempre a sinistra.
Ricapitolando, davanti a Zappino ci saranno Matteo Ciofani a destra, Russo e Blanchard al centro e Crivello a sinistra. A centrocampo Gessa sarà l’esterno destro, Gucher e Altobelli formeranno la coppia di mediani e Paganini si muoverà sulla corsia sinistra. In attacco, infine, largo al tandem dei bomber Curiale e Daniel Ciofani.
«Possiamo comunque adottare diversi moduli anche nel corso della gara», ha spiegato Stellone. «Il 4-4-2 potrebbe trasformarsi in 4-3-1-2, con Paganini dietro le punte, o in 4-3-3, se Luca dovesse avanzare sulla linea degli attaccanti». Quello del giovanissimo giallazzurro sarà, insomma, un ruolo importante vista la duttilità del giocatore. «Paganini ci può garantire più soluzioni. E’ un giocatore che ha gamba e al quale manca solo il gol per compiere il definitivo salto di qualità».
Ancora una volta il Frosinone si trova a fare i conti con tantissime assenze: saranno nove i giocatori indisponibili. Stellone è un po’ preoccupato soprattutto in considerazione dei prossimi appuntamenti: «Abbiamo delle assenze importanti, come quelle di Biasi, Soddimo, Frara e Bertoncini. Questi quattro saranno assenti anche nella prossima partita in Coppa Italia contro l’Avellino. I primi due infatti non li recuperiamo, Bertoncini in teoria si ma sarà squalificato in coppa, così come Frara. Dispiace affrontare la parte restante del girone d’andata con la rosa non al completo».
A Salerno il Frosinone vuole conquistare i tre punti per un motivo principale. E’ Stellone a spiegarlo: «Non vogliamo perdere punti, visto che dopo la partita con la Salernitana ci aspetterà il turno di riposo. Arrivare alla sosta con il primato in classifica sarebbe importante. Ma in ogni caso ci sarebbe tutto il tempo per recuperare».

Foto di Luca Lisi

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni