Atuttapagina.it

Frosinone, collezione di opere donate al Comune


Su iniziativa del direttore artistico della rassegna “L’Arte visiva contemporanea”, Alfio Borghese, sono state donate al Comune di Frosinone opere di pregevole importanza da parte di rinomati artisti. La cerimonia di consegna è avvenuta lunedì sera, prima dell’inizio dei lavori della seduta consiliare. E’ stato proprio il direttore artistico Borghese a consegnare le opere al Consiglio comunale, alla presenza del sindaco Nicola Ottaviani e dell’intera giunta, sottolineando la proficua e costante collaborazione con l’amministrazione comunale e l’inizio dei lavori per l’organizzazione della quarta edizione della rassegna “L’Arte visiva contemporanea” che andrà in scena il prossimo anno. Ad aderire alla pregevole iniziativa sono stati i seguenti artisti che hanno partecipato alla terza edizione della kermesse “L’Arte visiva contemporanea”, tenutasi quest’anno nei locali della Villa Comunale: Elzio D’Appollonio con un’opera di olio su tela chiamata “Campagna vallecorsana: l’Ulivo”, Luigi Centra con un acrilico su tela dal nome di “Maschere a Venezia”, Edda Carminucci con un acquerello su tavola denominato “Nudo sulla spiaggia”, Loredana Manciati con un’opera in olio su tela detta “Paesaggio del Lazio”, Giovanni Colacicchi con un lavoro su cartone detto “Angelo: bozzetto per la pala dell’Annunciazione”, Enrico Benaglia con un’opera in pastello su carta su tela denominata “”Viva l’Italia”, Franco Clary con un’opera in olio su tela detta “Chiacchierata sulla luna”, Danilo Maestosi con un’opera su olio di legno detta “I pappagalli di città”, Aldo Delli Carpini con un lavoro in olio su tela detto “Paesaggio”, Carlo Rosselli con una prova d’autore ritoccata a mano chiamata “Il concerto”, Miryam Rosola con un’opera su tela detta “Luce romboidale”, Anna Maria Fardelli con una serigrafia chiamata “Compenetrazione iridescente”, Livio Antonucci con un’opera di olio su tela detta “Frosinone di una volta”, Patrizia Ricca con un’opera di olio su tela detta “Roma”, Giovanni Reffo con un’opera in tecnica mista su Mdf chiamata “Fuga”, Sabrina Faustini con l’opera detta “Connessioni”, Giuseppe Morano con l’opera chiamata “Ballerina” e Rita De Luca con una scultura in legno, inoltre hanno dato la loro disponibilità a fare dono di una loro opera al Comune di Frosinone gli artisti Rita  Mele e Mario Patrizi.
«Con questa pregevole iniziativa – ha sottolineato il sindaco Nicola Ottaviani – si arricchisce il patrimonio artistico del Comune e si rafforza quella sinergia tra il nostro ente e il mondo dell’arte che la nostra amministrazione ha voluto mettere in campo sin dal proprio insediamento. L’insieme delle opere donate dagli artisti saranno il primo nucleo di quella pinacoteca, che la nostra città purtroppo non ha mai avuto, che andremo a realizzare e che sarà di certo un vanto per la nostra comunità».

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni