Atuttapagina.it

Inarrestabile Veroli, espugnata anche Casale

Veroli sbanca d’autorità il PalaFerraris, cogliendo la seconda vittoria esterna della stagione in Piemonte dopo quella all’esordio con Biella. La formazione di Ramondino al cospetto della Novipiù sfodera la solita prestazione cuore e grinta, raccogliendo un successo (58-62 il finale) importantissimo che la conferma al comando della classifica insieme con Brescia, Trento, Barcellona, Torino e Biella, tutte vincenti nel turno infrasettimanale di Lega Gold. Il primo quarto vede la Novipiù che prova a scappare, realizzando nove punti in poco più di tre minuti di gioco. Ma Veroli fa subito capire che venderà cara la pelle e piazza immediatamente il contro break di 7-0, che vale l’impatto nel punteggio tra le due squadre. Il finale di primo quarto viaggia su una sostanziale parità, con Jackson e Sanders che si sfidano nelle rispettive zone d’attacco. La seconda frazione è aperta da un grande assolo di Jamarr Sanders, che con 5 punti in fila costringe Griccioli a chiamare un timeout. Nuovamente con la “linea verde” la Junior riesce a rimanere aggrappata al match (22-26 al 14′). Ma è negli ultimi due giri di lancette del secondo quarto che la partita sale di intensità. Casella e Rossi provano a spingere avanti Veroli, ma due ottime giocate offensive di Amato e Martinoni permettono ai padroni di casa di andare all’intervallo lungo sotto, solamente, di due lunghezze: 35-37 al 20′. Il terzo quarto è viziato da un avvio, da entrambe le parti, con il freno a mano tirato. La Junior fa fatica a segnare e subisce anche un parziale di 10-0 che la vede sprofondare nel punteggio (40-51). Solo sul finire del terzo periodo i rossoblu provano a rimettersi in carreggiata chiudendo sotto la doppia cifra di svantaggio: 44-53 al 30′. L’ultima frazione si apre con quattro punti filati di Dillard, che riaccendono anche il volume del PalaFerraris. I giallorossi di coach Ramondino hanno una fase di empasse, nella quale non riescono più a trovare il ferro avversario con lucidità e la Junior ne approfitta. Lo sforzo produce i risultati sperati, riallacciando le due formazioni. Cutolo entra in “trance” agonistica: prima stoppa Casella, che era scappato in contropiede, e poi realizza il canestro del vantaggio subendo anche il fallo. Sembra essere girata l’inerzia della gara, ma una gestione non brillante dei possessi offensivi permette nuovamente il ritorno degli ospiti. Blizzard e Samuels sono estremamente freddi nel colpire e affondare Casale. L’ultimo tiro è nelle mani di Donato Cutolo, che, però, dall’angolo non realizza il match point. Veroli controlla gli ultimi secondi e fa sua la partita, che si chiude sul 58-62. Domenica al “palas” arriva Trento per un altro big match tutto da gustare. (Ufficio Stampa Basket Veroli)

NOVIPIU’ CASALE MONFERRATO: Casini 7, Giovara 4, Bruttini 3, Prampero ne, Amato 3, Dillard 10, Martinoni 11, Cutolo 7, Fall 3, Jackson 11. Allenatore: Griccioli.
GZC VEROLI: Sanders 21, Cittadini 10, Rossi 4, Tomassini, Samuels 8, Giammò, Blizzard 11, Casella 8, Fabiani ne, Carenza. Allenatore: Ramondino.
Arbitri: Scrima, Tirozzi, Scuderi.
Parziali: 16-16, 35-37, 42-53, 58-62.
Spettatori: 1.500 circa.

Gianluca Gentile/LNP FOTO

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni