Atuttapagina.it

NB Sora 2000 vince il derby con Alatri

Ci sono partite, nella pallacanestro, alla fine delle quali appare crudele la regola che non permette il pareggio e che, inevitabilmente, rende felici i vincitori e oltremodo delusi gli sconfitti. La gara disputatasi al PalaPanico, gremito in ogni ordine di posti, tra la Expert Lucarelli N.B. Sora 2000 e la Pallacanestro Alatri è una di queste. Entrambe le contendenti avrebbero meritato di vincere e di perdere per quanto fatto sul campo, ma una sola alla fine doveva prevalere. La sirena finale, con il tabellone che indica il punteggio finale di N.B. Sora 2000 69 e Pallacanestro Alatri 61, scatena l’entusiasmo dei giocatori locali in campo e delle centinaia di tifosi sugli spalti per una vittoria in una gara non bellissima, ma sicuramente intensa, visto che c’è voluto un tempo supplementare per decretarne il vincitore. Speculare la delusione dei ragazzi di Boezi, che nulla avrebbero “rubato” in caso di vittoria.
In casa N.B. Sora 2000 si segnala l’esordio di Gianni Delle Cave, ma il primo quintetto messo in campo da coach Polidori è formato da Rambaldi, Mariani, Dragojevic, Papadakis e il recuperato Margio, mentre Alatri schiera Marini, G. Fiorini, Bragalone, Maiuri e M. Fiorini. Il primo quarto, dopo la partenza sprint dei padroni di casa, vede gli ospiti recuperare fino al sorpasso sul 6-8, quando M. Fiorini infila la difesa sorana con una  bomba da tre portandosi sull’8-11 e prendendo il controllo del quarto sino al finale di 13-17. Nel secondo quarto le cose non cambiano; i padroni di casa tentano una sterile reazione, ricucendo lo svantaggio e pareggiando il parziale 14-14 con un -4 sul risultato finale di tempo (27-31).
Al ritorno in campo si vedeva un Sora più dinamico e voglioso, specie in attacco, perché se in difesa le cose andavano discretamente, i problemi nei primi due quarti erano venuti proprio in fase offensiva, con basse percentuali e molte palle perse. Papadakis con la sua prima tripla della gara dava una spinta ai biancocelesti. A 2′ dalla fine inizia la rimonta dei ragazzi di Polidori, che con Rambaldi e Mariani e le loro triple prima raggiungono e poi sorpassano i cugini alatresi. Solo 8 punti degli ospiti, nel parziale, contro i 17 dei volsci: si chiude il terzo quarto con un buon canestro di Delle Cave. Si va all’ultimo quarto sul 44-39 per la N.B. Sora 2000.
Nell’ultimo quarto, quando la partita sembrava incanalarsi su un finale a braccetto, ecco che saliva in cattedra Alatri con i soliti Bragalone e G. Fiorini che  riportavano  la  loro squadra al -1 da Dragojevic e compagni. L’ultimo minuto è al cardiopalmo. Sul punteggio di 51-52 Delle Cave in penetrazione realizza il canestro del sorpasso (53-52), mentre dall’altra parte Bragalone infila il canestro del vantaggio e forse vittorioso dell’incontro. Rimessa dei padroni di casa, con Mariani in area che non buca la retina portando Papadakis a commettere fallo sul successivo rimbalzo. A 16″ dal termine Maiuri si porta sulla lunetta per eseguire i due tiri liberi a sua disposizione, avendo il bonus dei falli. La panchina locale tira un sospiro di sollievo quando uno dei due tiri non va in porto. Coach Polidori chiama a sé i suoi ragazzi chiedendo una sospensione. Rimessa Sora, Margio servito da Delle Cave sbaglia il Pick and Roll per Mariani, regalando la palla ad un avversario. Si va quindi ai supplementari.
Papadakis e Rambaldi fanno esplodere il PalaPanico con le loro realizzazioni da tre e dalla lunetta ad inizio  periodo, ma M. Fiorini tiene lì Alatri. E’ l’N.B. Sora 2000 che ci crede di più nel portare a casa la vittoria e così è, fino allo scoccare dell’ultimo secondo, quando Papadakis infila la difesa avversaria realizzando e decretando la vittoria col definitivo 69-61 per la Expert Lucarelli N.B. Sora 2000, con urlo liberatorio dei giocatori in campo e del pubblico sugli spalti, per una gara non bellissima ma sicuramente coinvolgente ed appassionante, un vero antipasto di play-off.
Biancocelesti attesi nel prossimo turno dalla trasferta a Roma contro St. Charles.

Luca Rea Photography

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni