Atuttapagina.it

Coppa Italia, il Frosinone punta sui suoi bomber

Niente turnover in attacco per il Frosinone. Stellone ha spiazzato tutti nel momento in cui ha ufficializzato la formazione che domani – fischio d’inizio alle 17 – affronterà l’Avellino per il quarto turno di Coppa Italia. Nessuna sorpresa in difesa e a centrocampo, dove le scelte sono obbligate per via delle assenze. In attacco, però, sembrava scontata la rinuncia ad uno tra Daniel Ciofani e Curiale (nella foto di Luca Lisi), pronti a darsi il cambio in una probabile staffetta tra il primo e il secondo tempo. E invece Stellone ha rivelato che giocheranno entrambi, con Cesaretti alle loro spalle per il 4-3-1-2 scelto dal tecnico.
Per il match di domani il Frosinone dovrà rinunciare a sette giocatori. Si tratta degli squalificati Frara e Bertoncini e degli acciaccati Soddimo, Biasi, Gessa, Crivello e Crescenzi. Stellone ha recuperato Campagna, che andrà in panchina insieme ad Aurelio e Paganini. Tra l’altro, in vista dell’appuntamento di domenica prossima contro il Lecce, Stellone conta di riavere Gessa, Crivello e Bertoncini, che al di là della squalifica è pure lui alle prese con un infortunio.
Tornando alla partita di domani, il Frosinone che scenderà in campo contro l’Avellino vedrà ovviamente la presenza tra i pali di Zappino; Frabotta sarà l’esterno destro di difesa, Russo e Blanchard i centrali e Matteo Ciofani il laterale sinistro; a centrocampo giocheranno Carrus in posizione di mezzala destra, Gucher in quella di regista e Altobelli nel ruolo di interno sinistro; Cesaretti, come detto, sarà il rifinitore; Daniel Ciofani e Curiale le due punte.
«Ci teniamo tutti ad andare avanti in Coppa Italia e ad affrontare la Juventus agli ottavi di finale», le parole di Stellone. «Sarebbe una bella vetrina per una società e una squadra di Lega Pro. Andremo ad Avellino per giocarcela a viso aperto, lo abbiamo già fatto contro il Modena e il Cagliari. Le assenze? Confesso che non ci aiutano. Abbiamo cinque partite da giocare in venti giorni e sarebbe stato meglio avere la rosa al completo. Però anche ad Avellino scenderà in campo una squadra che non farà rimpiangere gli indisponibili».

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni