Atuttapagina.it

Cosilam incontra cartiera Reno De Medici

Nuovo incontro tra il management del Cosilam e la Reno De Medici per la rideterminazione del contratto di fornitura del servizio di depurazione in scadenza a marzo 2014.
Ieri pomeriggio presso il Polo Logistico si è riunito il tavolo di confronto che ha visto la partecipazione, tra gli altri, del direttore della Cartiera di Villa Santa Lucia Minoleo Marucci e il direttore generale del Cosilam Antonio Gargano. Nel corso della riunione è stata ribadita la necessità del Consorzio di procedere ad una rideterminazione della tariffa del servizio per riuscire a sostenere i costi di gestione dell’impianto di depurazione che risultano essere pari a 0,33 euro per metro cubo a fronte di una tariffa di 0,37 euro. Inoltre bisogna considerare anche gli innumerevoli interventi per l’ottimizzazione del processo di depurazione che hanno permesso di far rientrare da oltre sei mesi i parametri delle analisi sulle acque depurate nelle tabelle di legge. Una difficoltà economica accentuata anche dal cronico problema del mancato trasferimento del patrimonio dal Consorzio Asi di Frosinone al Cosilam. L’Ente di Sviluppo del Lazio Meridionale, infatti, è tenuto a pagare un canone mensile per il terreno su cui sorge l’impianto che risulta ancora nelle disponibilità patrimoniali dell’Asi.
Il management della Reno De Medici ha sottolineato la complessa situazione economica che il settore industriale sta vivendo e le difficoltà di sostenere un aumento della tariffa del servizio. Tuttavia, sia la direzione della Cartiera che il direttore del Cosilam, a nome del presidente e dell’intero Cda, hanno assicurato la propria disponibilità a trovare un punto d’accordo che sia condiviso da entrambe le parti.
Il tavolo è stato aggiornato alla fine di gennaio, quando la Reno De Medici avrà un quadro chiaro sull’andamento del mercato e, al tempo stesso, il Cosilam potrà fornire maggiori informazioni sulle tempistiche dei progetti di sviluppo avviati che, una volta realizzati, garantiranno anche nuove entrate al Consorzio e quindi la possibilità di contenere la tariffa del servizio di depurazione.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni