Atuttapagina.it

Delitto Mollicone, test dna su 270 persone

«Per noi, qualora l’esito dei test fosse negativo, il quadro non cambierebbe più di tanto. Abbiamo sempre chiesto percorsi investigativi più mirati». Lo afferma l’avvocato Dario De Santis, legale della famiglia di Serena Mollicone, la studentessa di 18 anni uccisa ad Arce il 1 giugno 2001, riferendosi ai test del dna su oltre 270 persone, effettuati per risalire all’assassino della ragazza. Test che, secondo indiscrezioni, avrebbero dato esito negativo.
«Non mi pare un’indagine mirata, sono state controllate tante persone – commenta il legale -, non mi pare sia stata seguita una pista precisa, si tratta di un controllo generalizzato». «Io non so se la relazione sui test sia stata depositata», sottolinea l’avvocato De Santis secondo il quale comunque si tratta di «un’indagine estesa, non frutto di una pista precisa».

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni