Atuttapagina.it

Frosinone, l’associazione Controcorrente sul Comune

“I vostri debiti non li dobbiamo pagare noi”, diceva uno striscione dei dipendenti della Multiservizi prima di essere licenziati in tronco: parole inascoltate da una politica tesa unicamente a privatizzare tutto ciò che esiste di pubblico. In quell’occasione noi avevamo denunciato che quei lavoratori sarebbero stati solo le prime vittime delle dissennate scelte economiche dei nostri illuminati amministratori: la scelta di dichiarare il predissesto, con la scusa di un debito creato non certo dai cittadini, avrebbe colpito come una mannaia tutti i cittadini e nello stesso tempo avrebbe assicurato l’impunità all’ex maggioranza responsabile del buco di bilancio e avrebbe permesso alla ex opposizione di facciata, ora maggioranza, di gestire i bilanci comunali senza l’ingombrante presenza di un commissario esterno. Ebbene, si ripete ora lo stesso copione. Il vicesindaco arrestato potrà anche dimostrare la sua estraneità ai fatti, ma ciò che rimane è che negli appalti sulla raccolta dei rifiuti c’è stato un grosso imbroglio ai danni dei cittadini tramite l’utilizzo fraudolento di soldi pubblici: anche questo devono pagare i cittadini? Un’altra dimostrazione di come nasce il debito del Comune di Frosinone: soldi pubblici usati per interessi personali e per favorire ditte private che si lanciano come avvoltoi sui servizi pubblici che politici incapaci e spesso poco onesti mettono all’asta come fossero di loro proprietà. Il centrosinistra e il centrodestra frusinati hanno fatto già troppi danni, giocando a non farsi male fra loro mentre si alternano alla guida del Comune. L’avvocato Ottaviani e la sua squadra dovrebbero ora spiegare ai cittadini che si sono visti aumentare notevolmente le tariffe della mensa scolastica, la retta degli asili, lo scuolabus, le tariffe di tutte le tasse comunali portate ai limiti massimi e che hanno subito il taglio di ore di assistenza domiciliare, come mai non ci sono i soldi. E la stessa cosa dovrebbe fare l’ex maggioranza di centrosinistra. E non ci vengano a dire che la colpa è dei lavoratori che pretendono di avere uno stipendio dignitoso. Non vengano a dirci che la colpa è della gestione pubblica dei servizi e che la loro privatizzazione permette un calo dei costi ed un miglioramento dei servizi, visto che negli ultimi anni i magistrati hanno avuto il loro bel da fare per portare alla luce storie di tangenti e di appalti truccati con il coinvolgimento di politici e dirigenti comunali proprio per l’assegnazione di servizi a ditte private. (Comunicato Stampa Associazione Controcorrente)

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni