Atuttapagina.it

Tangenti per i rifiuti, arrestato vicesindaco Frosinone

Il vicesindaco di Frosinone, Fulvio De Santis, è stato arrestato questa mattina. I militari della Guardia di Finanza di Milano e Monza hanno arrestato 26 persone, 14 in carcere e 12 ai domiciliari, nell’ambito di un’inchiesta della Procura di Monza con al centro appalti pubblici truccati e tangenti a politici e amministratori locali. L’operazione in corso dall’alba tra Lombardia, Piemonte, Lazio e Puglia. Tra le persone coinvolte anche il sindaco di Pioltello, nel Milanese, e appunto il vicesindaco di Frosinone, Fulvio De Santis.
Le persone coinvolte, alle quali se ne aggiungono 15 raggiunte dall’obbligo di dimora, sono accusate di corruzione, turbativa d’asta, truffa aggravata ai danni di un ente pubblico ed emissione di fatture false. Oltre al primo cittadino e ai tre assessori, ci sono funzionari comunali e provinciali e anche diversi imprenditori.
L’inchiesta, denominata “Clean city”, è nata in seguito all’indagine “Briantenopea” che nel marzo scorso aveva portato a 37 arresti, tra cui l’ex assessore comunale di Monza, Giovanni Antonicelli e Giuseppe Esposito, detto Peppe ‘O Curt, è coordinata dai pubblici ministeri di Monza, Salvatore Bellomo e Giulia Rizzo.
I finanzieri impegnati nell’operazione, oltre duecento, sono intervenuti anche in numerose filiali di banche e conservatorie immobiliari per sequestrare conti correnti, titoli ed immobili, per un valore di circa 14 milioni di euro.
Attraverso il pagamento di tangenti a politici locali e funzionari pubblici che, in cambio, si sarebbero adoperati direttamente e indirettamente per manipolare le procedure delle gare d’appalto, le società si sarebbero garantite appalti per oltre 260 milioni di euro. Al centro dell’indagine c’è la Sangalli Giancarlo, società attiva in tutta Italia nel settore della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti e dei servizi ambientali: il titolare è finito ai domiciliari mentre i due figli in carcere.
Tra gli appalti finiti nel mirino degli inquirenti quelli per la raccolta dei rifiuti dei Comuni di Monza, di Andria, di Canosa, di Frosinone (non ancora assegnato) e per la pulizia di spurghi, manutenzione tombini assegnati tra il 2002 e il 2012 alla metropolitana milanese.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni