Atuttapagina.it

Vallecorsa, un nuovo scuolabus per la De Mattias

I piccoli studenti della scuola “Santa Maria De Mattias” di Vallecorsa hanno a disposizione un nuovo scuolabus per il trasporto scolastico, acquistato dalla locale amministrazione grazie ad un contributo della Provincia di Frosinone.
Ieri mattina, davanti al piazzale della scuola, c’è stata la cerimonia di inaugurazione del mezzo. Presenti alla cerimonia il sindaco Antoniani e alcuni membri della locale amministrazione comunale, la dirigente scolastica dell’Istituto comprensivo di Castro dei Volsci Antonia Carlini e il commissario straordinario della Provincia di Frosinone Giuseppe Patrizi.
Prima del taglio del nastro il commissario Patrizi ha visitato la scuola, accompagnato dal sindaco e dalla dirigente. Si è intrattenuto nelle aule con i bambini e con le insegnanti. Poi la cerimonia ufficiale, in cui i piccoli alunni hanno improvvisato un gustoso spettacolo composto da coreografie, filastrocche e canti natalizi.
«Veramente una bellissima mattinata – ha dichiarato il commissario Patrizi -. Complimenti all’amministrazione comunale, al sindaco Antoniani per avere messo a disposizione della scuola un nuovo scuolabus. E complimenti anche alla dirigente scolastica, perché ho trovato un ambiente cordialissimo e vivacissimo. Grazie alla sinergia Comune-Provincia i bambini potranno viaggiare più sicuri e con più comodità. Ancora una volta, nei fatti, si dimostra come la Provincia, lungi dall’essere un ente da abolire, è un ente da potenziare perché di reale e concreto sostegno alla comunità di riferimento, soprattutto nei confronti dei piccoli Comuni. Donare uno scuolabus ad una comunità ha un alto significato: vuol dire investire nel futuro, perché i bambini costituiscono l’avvenire della nostra società. Averli resi felici e avere visto la loro gioia negli occhi è la soddisfazione più grande». La giornata di Vallecorsa si è conclusa con la visita alla sede comunale da parte del commissario Patrizi, omaggiato dal sindaco Antoniani con diverse pubblicazioni sulla storia del paese.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni