Atuttapagina.it

Asl Frosinone, Fardelli: nubi su nomina Mastrobuono

«Bisogna fare piena luce sulla vicenda e togliere dall’orizzonte qualsiasi nube che porti a ricreare situazioni incresciose già vissute e che hanno avuto dell’incredibile». Il consigliere regionale Marino Fardelli entra nella vicenda della presunta incompatibilità della dottoressa Isabella Mastrobuono alla guida della Asl di Frosinone, così come denunciato dal consigliere regionale Fabrizio Santori. «A Mauro Vicano occorsero cinque sentenze per tornare alla guida della Asl. Non vorremmo ritrovarci nella stessa incredibile situazione giudiziaria», ha commentato l’onorevole Fardelli che torna a criticare la scelta del presidente Zingaretti sulla nomina dei dirigenti Asl. «A dispetto dei curricula e del merito sono stati tirati fuori nomi proprio non nuovi. Per la provincia di Frosinone era in corsa Mauro Vicano che conosce profondamente il nostro territorio, i problemi, le criticità della sanità e soprattutto ha già dimostrato sul campo la sua serietà e la sua preparazione. Ma è stato scartato ingiustamente dimostrando ancora una volta la propensione del governo regionale ad una dirigenza tutta romana». La nomina della dottoressa Mastrobuono è avvenuta da pochi giorni e la stessa dirigente non ha avuto ancora tempo e modo di mettersi al lavoro che già la sua nomina ha sollevato, oltre a polemiche, anche la diffida nella quale si denuncia una presunta incompatibilità. «A questo punto sarebbe un colpo di scena che la provincia di Frosinone non merita. Una chiarezza immediata sulla vicenda è necessaria per dare modo a chi di competenza di poter iniziare un lavoro deciso e delicato per la sanità del nostro territorio che non può ancora dipendere da scelte romanocentriche», ha concluso il consigliere regionale Fardelli.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni