Atuttapagina.it

Curiale stende l’Ascoli, ma è Zappino l’eroe

Vittoria sofferta ma fondamentale per il Frosinone, che al Del Duca si impone su un Ascoli volitivo. Decide una punizione di Curiale dopo l’espulsione di Gessa ad inizio ripresa. Zappino protagonista assoluto della gara con un rigore parato a Tripoli al 60′. Nel finale espulso anche Capece.
Senza lo squalificato Gucher e gli indisponibili Biasi, Gori e Formato, Stellone schiera un 4-4-2 con Zappino tra i pali, Matteo Ciofani, Russo, Blanchard e Crivello in difesa, mediana composta da Gessa, Frara, Carrus e Paganini, in avanti Daniel Ciofani e Curiale. Giordano risponde con lo stesso modulo con Tripoli e Malatesta in attacco e Gandelli e Capece sulle fasce. Arbitra il signor Barone di Firenze.
Nel giorno della giornata bianconera l’Ascoli vuole fare bella figura davanti al proprio pubblico e al 1′ si fa pericoloso con una conclusione improvvisa che impegna Zappino in angolo. I padroni di casa si rendono protagonisti di una buona partenza, ma al 10′ un errore difensivo permette a Curiale di battere a rete: la sua conclusione finisce sul fondo. Al 13′ iniziativa di Capece con un destro dal limite che finisce di poco alto sulla traversa. Insiste l’Ascoli con Pestrin che lancia Tripoli in area, ma Zappino è bravissimo a bloccare in uscita. Il Frosinone non sta a guardare e al 18′ su calcio d’angolo di Carrus Gessa conclude al volo senza trovare lo specchio della porta. Al 24′ ancora un corner che Gessa batte corto per Carrus, cross per Blanchard che di testa sfiora la traversa. La gara è molto equilibrata con continui rovesciamenti di fronte. Al 36′ un errore di Russo libera Malatesta, ma ancora Zappino in uscita libera. Al 41′ tegola per Stellone che perde Frara per infortunio: al suo posto entra Altobelli. Dopo tre minuti di recupero Baroni manda le due squadre al riposo.
Ad inizio ripresa la gara sembra mettersi in salita per il Frosinone per l’espulsione di Gessa al 47′ per doppia ammonizione. Ma cinque minuti dopo i giallazzurri passano in vantaggio: punizione di Curiale dal limite che trova la deviazione della barriera che mette fuori causa Pazzagli. In vantaggio ma con l’uomo in meno, il Frosinone deve tenere a bada il ritorno dei padroni di casa. Al 56′ Zappino è ancora provvidenziale in uscita su Malatesta lanciato a rete. Due minuti dopo i bianconeri potrebbero rientrare in partita: scontro in area tra Carrus e Malatesta e Baroni indica il dischetto del rigore. Tripoli dagli undici metri però si fa ipnotizzare da Zappino, che respinge e permette ai suoi di rimanere in vantaggio. Al 70′ destro violento di Capece su cui vola Zappino salvando in angolo. Al 75′ le due squadre tornano in parità numerica per l’espulsione per doppio giallo di Capece. Il Frosinone controlla la gara, con l’Ascoli che fatica ad impensierire la difesa guidata da Russo e Blanchard. L’ultimo brivido arriva all’87’, quando Schiavino impatta bene di testa sugli sviluppi di un angolo, ma Zappino è insuperabile e devia ancora in corner. Nei quattro minuti di recupero concessi da Baroni non succede più nulla e il Frosinone festeggia la prima vittoria del nuovo anno. Venerdì prossimo Zappino e compagni saranno chiamati alla riconferma al Comunale contro il Pisa. (Fonte Frosinonecalcio.com)

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni