Atuttapagina.it

Fallimento pilotato, sequestrati beni per 2 milioni

Sequestrati beni mobili e immobili, macchinari, automezzi commerciali, autovetture di grossa cilindrata – Audi Q7 e Mercedes – per un valore superiore a 2 milioni di euro, sottratti al patrimonio di una società fallita. Questo il bilancio di un’operazione condotta dalla Guardia di Finanza di Fiuggi, sviluppatasi tra Frosinone, Roma e Roseto e coordinata dalla Procura di Frosinone.
Le indagini sono state avviate in conseguenza del fallimento di una società con sede ad Alatri, già sottoposta a verifica nel 2012 ed alla quale erano stati contestati redditi non dichiarati per oltre 4 milioni di euro. Il legale rappresentante, 40enne ciociaro, era stato denunciato alla Procura della Repubblica di Frosinone per reati tributari. Dopo la verifica fiscale e, apparentemente, per gli effetti della stessa, l’azienda entrava subito in crisi e perveniva al fallimento.
Le successive indagini della Guardia di Finanza hanno permesso di accertare che, in realtà, l’imprenditore aveva sottratto tutti i beni, macchinari ed altre provviste all’azienda, causandone l’inevitabile fallimento. Tali beni sono stati trasferiti presso una nuova società, riferibile allo stesso soggetto – sebbene intestata a persona di fiducia – ed avente sede a Roma, cercando di far perdere le tracce di tutti i beni distratti.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni