Atuttapagina.it

Fiat, stabilimento Cassino riapre nell’incertezza

Sono tornati in fabbrica questa mattina i 3.900 operai della Fiat di Cassino dopo la lunga pausa natalizia e i primi giorni di cig. I lavoratori della più importante azienda della Ciociaria e del Lazio saranno però sulle linee di produzione solo oggi e domani, poi il 14 e 15. Soltanto quattro giorni in questo mese che si è aperto ancora nel segno dell’incertezza. La Fiom di Frosinone, con il segretario provinciale Donato Gatti, è tornata a chiedere investimenti e un piano industriale per lo stabilimento di Piedimonte San Germano allo scopo di voltare pagina e creare le condizione per un rilancio della fabbrica dove si producono Giulietta, Bravo e Delta. Gli operai sono tornati al lavoro a pochi giorni dall’operazione Chrysler portata a termine da Sergio Marchionne e che sta dando nuove speranze di una ripresa soprattutto a Cassino, dove è in difficoltà anche l’indotto, che occupa circa seimila lavoratori.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni