Atuttapagina.it

Frosinone, Laboratorio Scalo incontra Tagliaferri

Si è svolta la settimana scorsa, a Frosinone, la consueta riunione del Comitato Civico Laboratorio Scalo cui ha partecipato l’assessore alla Manutenzione Fabio Tagliaferri. Il Comitato ha posto all’attenzione dell’assessore solo alcune delle problematiche che affliggono il Quartiere Scalo. Prima di tutto la pubblica illuminazione, in alcuni punti assolutamente insufficiente, tale da determinare anche condizioni di rischio in un luogo sensibile come la stazione ferroviaria. Tagliaferri ha illustrato l’intenzione dell’amministrazione di bandire una gara per la concessione in gestione al privato della pubblica illuminazione che produrrebbe, nelle intenzioni, un aumento dell’efficienza del servizio di pronto intervento e risparmi per le casse comunali.
A seguire si è dibattuto sulla necessità di procedere alla realizzazione definitiva delle rotatorie già ampiamente sperimentate (via Mascagni, via Valle Fioretta e via Vivaldi sottopasso ferroviario) ed ancora la viabilità da razionalizzare in un’ottica anche di contenimento dell’inquinamento, argomento questo molto sentito dalla platea. Ed ancora, l’opportunità di pensare ad una soluzione per garantire la sosta ai residenti e ai commercianti senza la necessità di dover pagare il posteggio, ad esempio attraverso un apposito permesso di sosta come già attuato in tante altre città italiane.
Alla riunione era presente una folta delegazione della Scuola Pietrobono che ha esposto le finalità del progetto Comenius dal titolo “Plan to Preserve this Pretty Planet” (Piano per Preservare questo Meraviglioso Pianeta). Questo coinvolge diverse scuole europee e mira a rafforzare la dimensione europea dell’istruzione, promuovendo attività congiunte di cooperazione tra scuole in Europa. Le professoresse hanno illustrato ancora una volta il progetto che consiste nell’allestimento di uno spazio verde all’interno di un atrio del plesso scolastico, visibile e accessibile anche dall’interno attraverso una vetrata. Ed ancora la necessità di procedere a piccoli lavori di restyling della scuola (recinzione divelta ed arrugginita, muri scrostati, ecc.) entro il mese di aprile, quando, a Frosinone, giungerà una delegazione di tutti i Paesi europei che partecipano al progetto. L’assessore si è reso disponibile a procedere ad un immediato sopralluogo per consentire – speriamo tutti – di realizzare quanto necessario in tempo utile.
Molti altri sono stati gli spunti di riflessione e le proposte venute dalla platea a cominciare dalla necessità di procedere alla stesura di un progetto per la realizzazione di una grande rotatoria in corrispondenza del casello autostradale come ormai consueto in tutte le città. Il sindaco, in passato, aveva anche paventato la bellissima idea d’installare proprio nella futura rotatoria il monumento ai caduti dell’illustre Maestro Umberto Mastroianni, sicuramente un eccellente biglietto da visita per la città di Frosinone. Cominciamo almeno la fase di progettazione preliminare!
La sera è corsa via senza poter affrontare tutte le altre questioni irrisolte, a cominciare dalla necessità di far rispettare le convezioni stipulate con i privati, che ad oggi, ad anni di distanza, non hanno ancora realizzato i lavori per i quali erano obbligati.
L’appuntamento è solo rimandato a lunedì 3 febbraio sempre alle 21:15 alla presenza degli assessori Tagliaferri e Blasi.
Sarà gradito il contributo di tutti coloro che vorranno segnalare problemi e proporre soluzioni attraverso l’indirizzo di posta laboratorio.scalo@gmail.com oppure visitando il nostro blog. Benvenuti saranno tutti i cittadini che vorranno direttamente aderire al Comitato Laboratorio Scalo per partecipare alle attività in prima persona. (Anselmo Pizzutelli – Comitato Civico Laboratorio Scalo)

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni