Atuttapagina.it

Globo Sora, numeri che valgono il secondo posto

La Globo Banca Popolare del Frusinate Sora ha archiviato con facilità la seconda giornata del girone di ritorno, imponendosi con un netto 3-0 sull’Elettrosud Brolo che le è valso la quinta vittoria consecutiva e il secondo posto in classifica.
Buoni i numeri di squadra messi in campo dai ragazzi di coach Fenoglio, che hanno fatto quadrare la ricezione con un 66% di positività e l’attacco con un 61% contro il 39% dell’avversario. La batteria di attaccanti c’è andata giù pesante con i 14 punti di Vincenzo Tamburo, i 13 di Allan Verissimo e gli 11 di Daniele Tomassetti (10 punti in attacco su 12 palle schiacciate); dall’altra parte della rete, invece, doppia cifra solo per l’opposto Gromadowski, che ne ha messi a segno 16, 6 quelli di Boff e 5 per l’altro schiacciatore Santangelo.
Il libero Federico Bonami, altro ottimo interprete del match, cercato assiduamente dai battitori brolesi ai quali ha risposto con un buon 70% di positività e 48% di perfezione, ci parla proprio di come si è comportata la sua squadra in questo fondamentale: «Ho visto giocare molto bene la mia squadra, la ricezione sta crescendo ogni gara sempre di più e contro Brolo ha toccato percentuali interessanti e molto positive. In campo siamo stati anche aggressivi, che è un po’ la nostra caratteristica, ma soprattutto siamo stati bravi a non concedere spazio all’avversario. Nel secondo set forse qualcosina in più l’abbiamo regalata, ma comunque siamo riusciti a tenere la situazione sotto controllo. Posso dire che con grande solidità abbiamo vinto nettamente questo incontro per 3-0».
Anche nel fondamentale della difesa le retrovie sorane hanno raccolto molto e con la coppia Bonami-Verissimo pochissime sono state le palle a cadere a terra. «È vero – continua Bonami -, difendiamo parecchio e questo è il frutto del lavoro settimanale che facciamo sotto la guida di coach Fenoglio. Avere accanto un giocatore come Allan, che corre su tutti i palloni, è proprio uno stimolo a fare bene».
Coach Marco Fenoglio nel post gara ha avuto delle buone parole per l’ultimo arrivato in casa Globo, il brasiliano Allan Verissimo, al suo esordio casalingo: «Allan aveva già giocato benissimo nelle gare precedenti in trasferta a Matera, subito dopo il suo arrivo, e a Potenza Picena e in settimana nell’allenamento congiunto con l’Andreoli Latina ha confermato di essere un giocatore di livello anche quando le situazioni e le palle sono difficili. Lui ha grande manualità e riesce comunque a giocare bene. È un pallavolista molto tecnico e sono contento che sia entrato a far parte del nostro team. È stata abbastanza positiva anche la prestazione di Cesare Gradi, dal quale in alcuni frangenti mi aspetto di più soprattutto sul fatto che non debba mai avere paura di prendersi la responsabilità. Da mettere in evidenza, però, anche il fatto che non ha avuto la possibilità di dare continuità al suo lavoro, nel senso che in settimana ha giocato come opposto e in gara si è ritrovato a fare lo schiacciatore. Quindi per lui deve essere sicuramente difficile, però io lo conosco bene Cesare e so che è un ragazzo che ci ha dato e ci sta dando una grandissima mano».
Anche contro Brolo la Globo si è vista contrastata a muro pochissime volte: merito della regia di capitan Nicola Daldello e anche delle sue bocche da fuoco. «Questa è sicuramente una delle nostre caratteristiche – spiega il regista sorano – e a dircelo sono le statistiche: finora abbiamo subito pochi muri e allo stesso tempo abbiamo commesso pochi errori in attacco e molto del merito è degli attaccanti. In questa gara abbiamo messo a segno meno block del solito, ma comunque abbiamo sopperito facendo meglio altre cose che ci hanno portato a incamerare tre ottimi punti per la nostra classifica. Una vittoria importante in vista dell’imminente impegno in Coppa Italia, un risultato che ci dà molta fiducia per affrontare l’ostico avversario della Tonazzo Padova contro il quale cercheremo assolutamente di fare la nostra gara. L’accesso alla Final Four ce lo siamo guadagnato verso la fine del girone d’andata, soffrendo, e questo deve essere per noi una motivazione in più per scendere in campo con determinazione». (Carla De Caris – Responsabile Ufficio Stampa Globo Banca Popolare del Frusinate Sora)

Foto di Claudia Di Lollo

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni