Atuttapagina.it

Il Conservatorio ricorda Don Giuseppe Morosini

Il Conservatorio “Licinio Refice”, a cui si uniscono il Comune di Frosinone e quello di Ferentino in un gemellaggio ideale, celebra la giornata della memoria dedicando momenti di riflessione e di ascolto alla musica composta nei campi di concentramento e alla figura di don Giuseppe Morosini, prete straordinario, compositore, eroe e martire della Resistenza.
Nel pomeriggio, a Ferentino, città natale di don Morosini, la giornata verrà celebrata con il concerto, a cura dello stesso maestro Lotoro, realizzato con le musiche scritte nei campi di concentramento. L’appuntamento è alle 18 presso la sala del Liceo Martino Filetico di Ferentino dove si esibiranno Francesco Lotoro, pianista, Giuseppina Raspaglio, soprano, Filadelfo Paone, tenore, Giuseppe Pecce, baritono, ed il Coro Diapente diretto dal M° Lucio Ivaldi, docente di Direzione di Coro per Didattica della Musica presso il Conservatorio di Frosinone.
Tra i brani in programma la celebre “Ninna nanna per soprano e pianoforte” di don Giuseppe Morosini, che egli dedicò al figlio del suo compagno di cella, Epimenio Liberi, giustiziato alle Fosse Ardeatine insieme all’amico del sacerdote, Marcello Bucchi, cui don Morosini dedicò la sua “Fantasia Campestre”. Riguarda proprio questa sua ultima opera la straordinaria scoperta, avvenuta nel 2013, fra le carte processuali restituite alla famiglia nell’immediato dopoguerra, della partitura originale scritta da don Morosini durante la detenzione. L’opera, rimasta sconosciuta per circa 70 anni, sarà eseguita in prima assoluta, in un eccezionale evento dedicato al sacerdote partigiano, giovedì 3 aprile dall’Orchestra del Conservatorio “Licinio Refice”, diretta dal M° Antonio D’Antò, presso la Chiesa di Santa Maria Maggiore di Ferentino.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni