Atuttapagina.it

La FMC Ferentino a Torino per non fermarsi

Nella sedicesima giornata del torneo DNA Adecco Gold, la prima del girone di ritorno, dopo il ritrovato successo di domenica scorsa con Verona (83-81), la FMC Ferentino è impegnata in trasferta sul campo della PSM Manital Torino. I piemontesi, reduci dalla qualificazione alla Final Six di Coppa Italia Adecco Gold, nell’ultimo turno di campionato hanno perso dopo due tempi supplementari sul parquet di Trapani con il punteggio di 102-96, chiudendo con 20 punti il girone d’andata. All’andata i ragazzi di coach Pillastrini si imposero nel finale al Ponte Grande con il punteggio di 85-89.
Giuri è stato fermo per quasi tutta la settimana, sia per proseguire il recupero dall’infortunio al ginocchio sinistro, sia per un virus influenzale che lo ha costretto al riposo forzato. Sarà comunque nel gruppo dei convocati di coach Gramenzi che oggi sono partiti in aereo alla volta di Torino per la sfida in programma domani (ore 18).
Concluso il girone d’andata, il commento sulla prima parte del campionato, in vista della sfida con Torino, è del presidente Vittorio Ficchi e del coach Franco Gramenzi.
Il presidente Ficchi ha sottolineato come sia stato recuperato il giusto spirito: «Con Verona siamo stati bravi, ci siamo ritrovati ed è emerso il gruppo, come succedeva un po’ di tempo fa. Il nostro carattere era un punto di forza e mi auguro sia così anche nel futuro. Abbiamo un calendario molto difficile, a iniziare dalla sfida di Torino di questa prima giornata di ritorno. Ne eravamo consapevoli, ma penso che una vittoria ci aiuti ad affrontare nel migliore dei modi il prosieguo del torneo. Dobbiamo essere positivi e guardare con fiducia al futuro. Non posso negare che alla squadra ho raccomandato di pensare d’ora in avanti partita dopo partita, ma soprattutto di vedere anche chi sta dietro di noi, perché il periodo che abbiamo affrontato ci ha fatto capire ancora di più quanto sia duro questo campionato. Dobbiamo ritrovare noi stessi e per farlo bisogna avere il massimo della concentrazione. Se devo fare un bilancio del girone d’andata devo dire che è positivo, perché dobbiamo essere fiduciosi, ma chiaramente tutti ci aspettavamo qualcosa di più, specie per gli sforzi fatti in estate e anche in corsa dopo gli infortuni che ci hanno penalizzato oltremisura. Ferentino è in crescita e anche la vittoria di Verona ci aiuterà ad affrontare meglio il futuro».
E’ stata poi la volta di Gramenzi: «Il momento che abbiamo affrontato nel girone d’andata è sicuramente stato penalizzante per noi e per la squadra. Il successo di Verona premia il gruppo e la caparbietà dei ragazzi. Per la prima volta eravamo al completo, tenendo conto del fatto che né Giuri, né Garri stavano bene. I nostri problemi nel girone d’andata sono iniziati nella pre-season con l’infortunio di Mosley. Gli altri innesti e l’infortunio di Green non ci hanno aiutato senza dubbio. Non guardiamo la classifica, anzi guardiamo chi sta dietro di noi perché solo focalizzando l’attenzione sulla realtà di questo campionato possiamo ambire a fare meglio. Ci aspetta un inizio di girone di ritorno difficile, lo sapevamo, a partire dalla trasferta di Torino. Se sapremo giocare con la stessa intensità e continuità di Verona sapremo anche vincere di nuovo in trasferta e confermarci soprattutto in casa di fronte ai nostri tifosi».
Gli arbitri dell’incontro saranno Roberto Materdomini di Grottaglie, Pierantonio Riosa di Trieste e Gianguido Vanni degli Onesti di Corno di Rosazzo. (Alessandro Andrelli – Addetto Stampa Basket Ferentino)

Foto di Francesco Savelloni

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni