Atuttapagina.it

Riparte il campionato, la Globo Sora riceve Cantù

Dopo la sosta dello scorso weekend, nel quale la Serie A2 ha dato spazio alla Final Four della Del Monte Coppa Italia A2, il torneo riparte dalla terza giornata del girone di ritorno che vedrà la Globo Banca Popolare del Frusinate Sora sfidare tra le mura amiche del PalaGlobo “Luca Polsinelli” la Cassa Rurale Cantù domani alle 18.
Il sogno sorano in Coppa Italia purtroppo si è infranto nuovamente sotto i colpi della Tonazzo Padova, così alla sua quinta presenza in Coppa Italia la Globo non riesce ad andare oltre la semifinale che diventa sempre più stregata se dall’altra parte della rete a interromperle il cammino c’è l’avversario più temibile di sempre, Padova. E infatti i ragazzi guidati da mister Baldovin sono andati dritti per la loro strada superando anche la finalista Monza e alzando al cielo la Coppa Italia dopo una gara intensa decisa da pochi episodi sul 23-21 del quinto set.
I coach Fenoglio e Colucci assieme a Daldello e i suoi compagni dovranno accantonare in fretta questa parentesi che ha lasciato sicuramente l’amaro in bocca: l’unico pensiero ora deve essere il campionato, che pur non molto lungo, presenterà a Sora ancora molte occasioni importanti per viverlo da protagonista.
Archiviata la seconda giornata del girone di ritorno con facilità imponendosi con un netto 3-0 sull’Elettrosud Brolo, Sora si è aggiudicata la sua quinta vittoria consecutiva e il secondo posto in classifica raggiungendo quota 26 punti a sole 4 lunghezze dalla capolista Padova. Dietro invece la seguono a ruota Matera e Monza a un solo punto di distanza.
La Cassa Rurale Cantù attualmente è settima in classifica con 15 punti intascati dopo cinque vittorie, di cui due nette in casa con Brolo e Potenza Picena, altre due in trasferta a Corigliano e Brolo e nel tie break di Castellana Grotte, con un altro punto rosicchiato invece nel derby milanese.
Nel girone d’andata, quando Sora andò in trasferta al PalaParini, di fronte aveva una Cantù prima della classe contro ogni pronostico dopo uno scoppiettante avvio di campionato con la vittoria casalinga per 3-0 sul Brolo, ma soprattutto quella esterna per 3-1 sull’ostico campo di Avellino all’epoca ancora in piena corsa. Ma Sora si è imposta conquistando tutti i punti in palio e togliendo momentaneamente all’avversaria il comando della classifica. Ora, affrontandosi per il ritorno, si troveranno di fronte seconda contro settima.
«Con Cantù sarà una partita molto difficile e il risultato per noi è importantissimo per non perdere il contatto da Padova – dice coach Marco Fenoglio -. Sicuramente sarà una partita da prendere con le molle, nella quale avremo il vantaggio di giocarcela in casa. Speriamo di non avere problematiche durante la settimana per poter lavorare al completo e arrivare domenica a schierare il sestetto titolare contro una Libertas Cantù che mura molto bene. Nelle statistiche di Lega, infatti, il suo quoziente muri è pari a 141 (solo 4 in meno del Vero Volley con 145 e avanti a Padova e Matera con 131). Nell’incontro di andata li mettemmo in grande difficoltà giocando una partita molto forte, mi auguro di poter ripetere la stessa prestazione».
Tra le fila della Globo è tornato in squadra, ma soprattutto in campo, lo schiacciatore Alessio Fiore, fermo in infermeria dal 1 dicembre scorso, mentre farà il suo esordio al PalaGlobo il libero Marco Rizzo, che già domenica in campo al PalaIper ha fatto vedere i grandi numeri che gli appartengono. Non siederanno più invece sulla panchina sorana il libero Marco Lo Bianco e lo schiacciatore canadese Kyle Williamson, che hanno salutato i propri compagni due settimane fa e rescisso consensualmente i loro contratti con la società. La guida tecnica sorana spiega come è cambiato l’assetto della squadra in seguito a queste novità: «L’assetto della squadra è cambiato completamente come si è potuto vedere nella gara di Coppa Italia. Il fatto evidente era che la squadra non aveva ritmo di gioco perché comunque veniamo da un periodo nel quale non siamo riusciti ad allenarci con continuità 6 contro 6, quindi il gioco del sestetto non è ancora consolidato. Mi auguro di poter finalmente avere a disposizione un sestetto che possa essere quello titolare da qui alla fine della stagione».
La Libertas torna nella serie A2 dopo la retrocessione del 2011-2012 e dopo la vittoria dello scorso campionato di B1. Si è presentata ai nastri di partenza molto rinnovata e senza stranieri in quota. In cabina di regia, dal 2008 con la maglia biancoverde canturina, capitan Umberto Gerosa assieme a Luca Spirito, ex Pallavolo Genova, opposto l’altro vincitore dello scorso campionato tra le fila del Molfetta, Michele Morelli, coadiuvato da Francesco De Luca. Nel reparto schiacciatori gli arrivi di Andrea Ippolito da Molfetta e Mario Mercorio da Potenza Picena, il giovane classe ’90 Matteo Riva e il riconfermato Luca Laneri. Nel settore centrale sono stati mantenuti Gabriele Robbiati e Dario Monguzzi, mentre da Genova è arrivato Federico Bargi. Il libero è ancora lui, il comasco Luca Butti che avrà come vice Mattia Fiorelli, promosso dal settore giovanile. La guida tecnica è sempre quella di Massimo Della Rosa, coadiuvato da Massimo Redaelli.
L’appuntamento, dunque, con la terza giornata del girone di ritorno che vedrà in capo la Globo Banca Popolare del Frusinate Sora contro la Cassa Rurale Cantù è per domani alle 18 al PalaGlobo “Luca Polsinelli”. (Carla De Caris – Responsabile Ufficio Stampa Globo Banca Popolare del Frusinate Sora)

Foto di Claudia Di Lollo

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni