Atuttapagina.it

Sora, al PalaGlobo arrivano Brolo e… la Rai

Il PalaGlobo “Luca Polsinelli” apre le sue porte alla prima gara del Campionato Italiano di Serie A2 del 2014: domenica alle 17:30 a scendere in campo per la seconda giornata del girone di ritorno la Globo Banca Popolare del Frusinate Sora e l’Elettrosud Brolo. Ospite della struttura di via Ruscitto, in località Carnello, anche la Rai con il suo service, che si occuperà delle riprese e della messa in onda in diretta della gara sul canale RaiSport 1 a partire dalle 17:30 con il commento a cura di Marco Fantasia.
Il 2013 la Globo l’ha salutato con la splendida vittoria sulla B-Chem Potenza Picena arrivata al tie-break, la quarta consecutiva per Daldello e compagni, sempre più lanciati verso la vetta della classifica con un’altra grande prova in campo che conferma l’ottimo stato di forma e di mentalità.
L’avversario di giornata, l’Elettrosud Brolo, è giunto al giro di boa con lo zero nella casella delle vittorie e 2 punti in classifica racimolati nel tie break milanese in casa dell’Itely e in quello tra le mura amiche con Castellana Grotte, entrambi persi. Il girone d’andata lo ha chiuso al PalaCorigliano con la Caffè Aiello, che gli ha inflitto un secco 3-0.
Aveva già cominciato a perdere pezzi la rosa del presidente Messina dopo il rilascio dell’allenatore Jorge Cannestracci e la rescissione contrattuale con il centrale Max Di Franco. Successivamente alla gara calabra anche lo schiacciatore Matteo Bertoli ha lasciato il gruppo di comune accordo con la società brolese, trasferendosi all’Itely Milano. Dopo questi addii, un arrivo sulla panchina dell’Elettrosud: l’allenatore ciociaro Antonio Cortese, tecnico dal 2009 al 2012 del settore giovanile della Globo Banca Popolare del Frusinate Sora.
Come aveva dichiarato, il nuovo coach ha da subito messo a disposizione del gruppo la sua professionalità e il suo entusiasmo, ma finora non sono bastati per una classifica che non sorride e una formazione troppo rimaneggiata.
Mister Cortese la scorsa domenica ha esordito davanti al pubblico del PalaTorre con una rosa ridotta all’osso e completata con due giovanissimi del vivaio locale, Bonina e Mirenda.
Così al PalaGlobo probabilmente potremmo vedere in campo, schierati da coach Cortese, la diagonale formata dal palleggiatore Marco Visentin, lo scorso anno promosso in A1 con Città di Castello, e dall’opposto polacco Marcel Gromadoswski, al suo primo campionato italiano; al centro il riconfermato Nicola Sesto e Carmelo Muscarà; in posto 4 l’altro straniero esordiente nel nostro torneo, il brasiliano Rudinei Boff, e Andrea Santangelo, alternato all’esperto e navigato pallavolista Gianluca Nuzzo; e il libero Marco Rizzo che, dopo aver vinto il campionato di A2 con la pugliese Molfetta, ora è primo nella classifica di rendimento del suo ruolo con 51,5% di perfezione e lo 0,47 di efficienza.
A disposizione di coach Cortese e dell’assistant Omar Pelillo, che ha tenuto le redini della squadra nel periodo di transizione tra i due allenatori, l’altro palleggiatore Fiorenzo Colarusso, Giorgio Guglielmo e i giovani del vivaio locale Simone Riolo, Giuseppe Bonina e Costantino Mirenda.
La Globo dal canto suo, senza lo schiacciatore Alessio Fiore che ha ancora da lavorare in infermeria prima di tornare a calcare il parquette e con il palleggiatore Luca Beccaro in recupero quasi pieno dopo la lieve contusione alla caviglia destra rimediata alla vigilia della gara di Potenza Picena, è sempre assetata di punti per restare sul vagone di prima classe. Se da un lato la capolista Padova è a quota 27 punti e quindi avanti a Sora di 4 lunghezze, la seconda, Matera, ha solo un doppio vantaggio e proprio in questa giornata il calendario prevede lo scontro diretto tra Padova e Matera al PalaFabris.
L’appuntamento, dunque, con la seconda giornata del girone di ritorno che vedrà in capo la Globo Banca Popolare del Frusinate Sora contro l’Elettrosud Brolo, è per domenica alle 17:30 al PalaGlobo “Luca Polsinelli”. (Carla De Caris – Responsabile Ufficio Stampa Globo Banca Popolare del Frusinate Sora)

Foto di Claudia Di Lollo

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni