Atuttapagina.it

Basket, Ferentino cerca conferme contro Trieste

Nella ventitreesima giornata del torneo DNA Adecco Gold, l’ottava del girone di ritorno, dopo il successo di domenica a Frosinone (71-75) contro Veroli, la FMC Ferentino è impegnata al palasport Ponte Grande di Ferentino questo pomeriggio alle 18 contro la Pallacanestro Trieste. I triestini sono reduci dal successo interno con Trapani (81-74), mentre nella stagione in corso la FMC Ferentino si è imposta in trasferta con il punteggio di 66-71.
La squadra si è allenata regolarmente in settimana senza particolari problemi. Capitan Guarino ha svolto anche del lavoro a parte dopo un colpo preso durante la gara di domenica scorsa. Confermati gli stessi 10 convocati di domenica scorsa contro Veroli.
A presentare la sfida con Trieste ci ha pensato il coach della FMC Ferentino, Franco Gramenzi: «Prima di tutto un grazie agli studenti e insegnanti dell’Istituto Comprensivo di Frosinone per l’accoglienza di venerdì mattina. Un incontro positivo con i ragazzi, rivolto alla prevenzione in materia sportiva, ma anche alla diffusione della pallacanestro. Una giornata davvero eccellente. Lo sport può fare molto per i giovani. Abbiamo raccontato la nostra esperienza e abbiamo risposto alle domande dei ragazzi con vero piacere. Tornando al basket giocato, la settimana è andata abbastanza bene. Trieste è un avversario che non va assolutamente sottovalutato. In stagione ha battuto in trasferta sia Capo d’Orlando che Torino. Dovremo cercare in ogni modo di imporre il nostro gioco e la nostra pallacanestro. Una vittoria come quella di domenica con Veroli certamente genera entusiasmo e positività in tutto l’ambiente. Questo entusiasmo deve spingerci a fare meglio e bene e Trieste, visto che si gioca anche in casa, deve essere per noi un tassello importante nel processo di crescita e continuità già espresso più volte. Trieste è squadra giovane, che non molla mai e che sta lottando per la salvezza con un mix di esperienza e talento. Capisco che tenere alta sempre la tensione agonistica per una squadra come la nostra che deve rincorrere i playoff non è facile. Ma non possiamo più permetterci di sbagliare in casa e le prossime due gare, Trieste appunto e poi lo scontro diretto con Brescia, saranno dei banchi di prova di assoluto rilievo. Poi ci sarà la sosta per la Final Six di Coppa Italia e avremo modo di respirare un po’ prima del rush finale». (Alessandro Andrelli – Addetto Stampa Basket Ferentino)

Foto di Francesco Savelloni

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni