Atuttapagina.it

Doppio appuntamento con il Conservatorio

Un doppio appuntamento musicale targato “Refice” per il prossimo fine settimana: due i concerti in programma che il Conservatorio metterà in scena a Frosinone e a Roma.
Si comincia venerdì alle 18, ingresso libero, presso la Sala Paris del Conservatorio: l’appuntamento è con il duo pianistico a quattro mani “Acroama Duo Art”, composto dai Maestri del Conservatorio Roberto Gianolio e Margherita Traversa, che si esibirà con un sofisticato repertorio classico, da Mozart a Debussy, da Ravel a Liszt, tra complessi intrecci fra parti esecutive e dialoghi costanti tra i due esecutori. Già direttore del Conservatorio di Frosinone nel 1994, con una lunga carriera da musicista e compositore, Gianolio vanta un passato da discografico nella storica etichetta musicale RCA, diverse tournée, registrazioni e numerose collaborazioni con importanti orchestre e con Maestri come Lacerenza, Infantino, Vinardi, Neroni ed artisti del calibro di Renato Zero, Fiorella Mannoia e Lucio Dalla. Altrettanto prestigioso il curriculum di Margherita Traversa: raffinata e talentuosa pianista, si diploma ventenne, da vera e propria ragazza prodigio, al Conservatorio di Santa Cecilia perfezionando gli studi presso l’omonima Accademia con Lya De Barberiis. Vincitrice di numerosi premi e riconoscimenti (Concorso Pianistico “Arcangelo Speranza”, Concorso internazionale “Francesco Paolo Neglia”), Traversa ha all’attivo tournée nei teatri italiani (Bari, Foggia, Cremona, Teatro Ghione di Roma) ed esteri (Marocco, Svezia, Brasile, Norvegia, Spagna), nonché recitals per Rai 1, Radio 3 e Radio Vaticana.
Di segno completamente diverso il concerto in programma sabato alle 20:30: il palcoscenico sarà quello del Teatro Palladium di Roma, dove si esibirà la Fanfara della Scuola Allievi Carabinieri di Roma diretta dal Maresciallo Capo Danilo Di Silvestro e dal direttore ospite, il Maestro ferentinate Alessandro Celardi, entrambi diplomati in Direzione e Strumentazione per Banda presso il Conservatorio di Frosinone. Nato da una collaborazione proprio tra la cattedra di Direzione e Strumentazione per Banda del Conservatorio di Frosinone, guidata dal M° Antonia Sarcina, e dal Dipartimento di Filosofia, Comunicazione e Spettacolo dell’Università Roma Tre, il concerto-evento sarà dedicato alla memoria di Olivio Di Domenico, già direttore della Banda musicale della Finanza e docente al Conservatorio Santa Cecilia di Roma, nonché personalità di grande spicco nella cultura bandistica italiana. Attuale direttore della Banda di Ferentino, il trentunenne Alessandro Celardi è stato curatore della revisione per organico moderno di alcuni brani di Di Domenico, quali “Concerto per banda” e “Strutture ’70”. Per la prima volta in Italia, il M° Celardi dirigerà un complesso militare come direttore ospite, un organico, tra l’altro, particolarmente imponente, composto da ben 55 elementi. In programma, infine, anche brani di Verdi, Rossini, Williams e Cirenei.
All’origine dello straordinario evento celebrativo, quindi, un’importante collaborazione tra Conservatorio di Frosinone, Università degli Studi Roma Tre e Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri: un’occasione significativa per ricordare Olivio Di Domenico e per offrire al pubblico l’opportunità di assistere ad un concerto bandistico di eccezionale qualità.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni