Atuttapagina.it

Frosinone, Laboratorio Scalo sollecita interventi

Si è svolta lo scorso 3 febbraio la consueta riunione del Comitato Civico Laboratorio Scalo, a Frosinone, cui hanno partecipato gli assessori comunali Fabio Tagliaferri e Sandro Blasi. Insieme a numerosi cittadini sono intervenuti inoltre i rappresentanti dell’Associazione l’IMPEGNO e quelli del Comitato Via Maria.
Molti i temi all’ordine del giorno, tra cui il progetto Comenius, portato avanti dalla Scuola Media Pietrobono, per il quale l’assessore Tagliaferri ha sollevato alcuni problemi sulle richieste avanzate ormai da diversi mesi dai docenti responsabili del progetto. Il Comenius, dal titolo “Plan to Preserve this Pretty Planet” (Piano per Preservare questo Meraviglioso Pianeta), prevede la realizzazione di un piccolo giardino in un’area adiacente la struttura scolastica, entro il mese di aprile, quando, a Frosinone, giungerà una delegazione di tutti i Paesi europei che partecipano al progetto.
Detti problemi sarebbero di carattere burocratico e di competenza tra uffici, che rischiano di allungare i tempi a dismisura. L’assessore Tagliaferri si è impegnato personalmente a trovare soluzioni in tempi brevi.
Gli interventi richiedono solo qualche giorno di lavoro ed anche la spesa è molto contenuta.
Confidiamo che l’Amministrazione sappia dare la giusta attenzione alle richieste pervenute dalla scuola, nella speranza che la stessa e l’intera città di Frosinone riscuotano il meritato successo da parte dei nostri partner europei.
Si è parlato dei marciapiedi di via San Giuliano e via Fontana Unica; i primi sono stati ultimati, mentre i lavori dei secondi non sono ancora iniziati. Laboratorio Scalo, nel sollecitare l’intervento, ha appreso che non ci sarebbero le risorse necessarie per la realizzazione di quest’ultimi, nonostante siano stati entrambi finanziati. Evidentemente le risorse previste sono state sottodimensionate.
L’assemblea ha ribadito la necessità di realizzare i marciapiedi anche nel tratto di via Licinio Refice che collega il parcheggio area SIF con le vicina stazione, tratto percorso tutti i giorni da centinaia di pendolari, in assoluta assenza di sicurezza.
Rassicurazioni sono giunte sulla realizzazione definiva delle rotatorie provvisorie ormai installate da anni (via Mascagni e via Vivaldi). Le rotatorie dovrebbero essere realizzate con la sponsorizzazione dei privati, si spera in tempi molto brevi.
L’assessore Blasi ha illustrato il piano per la realizzazione delle strisce pedonali rilevate, cavallo di battaglia del Comitato da ormai tre anni. Entro la fine del mese di marzo saranno messi in opera 18 attraversamenti pedonali in tutta la città, a partire da quelli davanti le scuole.
Laboratorio Scalo, attraverso lo strumento del dialogo costruttivo e propositivo, intende continuare a porre all’attenzione dell’Amministrazione, come fatto sinora, quelle richieste legittime nell’interesse di tutta la collettività e ben presto tornerà ad invitare sindaco ed assessori per verificare lo stato delle proposte avanzate.
Il monitoraggio del territorio resterà costantemente attivo e, a tale scopo, sarà gradito il contributo di tutti coloro che vorranno segnalare problemi e proporre soluzioni attraverso l’indirizzo di posta laboratorio.scalo@gmail.com oppure visitando il nostro blog. Benvenuti saranno tutti i cittadini che vorranno direttamente aderire al Comitato “Laboratorio Scalo” per partecipare alle attività in prima persona. (Anselmo Pizzutelli – Comitato Civico Laboratorio Scalo)

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni