Atuttapagina.it

Muro di 400 mq per reggere il nuovo viadotto Biondi

Si è tenuta questa mattina nella sede della Regione Lazio la conferenza dei Servizi sul progetto finale di ripristino del viadotto Biondi, a Frosinone, franato dopo gli eventi del marzo dello scorso anno. Hanno partecipato all’incontro l’ingegnere Dante Novello dell’Area difesa del suolo della Regione Lazio, l’ingegnere Mauro Lasagna dirigente dell’Ardis (Agenzia di difesa del suolo), il professor Francesco Federico incaricato dalla Regione per la redazione del progetto, il professor Quintilio Napoleoni consulente tecnico per il Comune di Frosinone, l’ingegnere Orlando Maiolo del Genio civile di Frosinone e l’architetto Elio Noce dirigente comunale per la Pianificazione territoriale.
Nell’incontro sono state attentamente discusse le osservazioni tecniche che erano state avanzate dall’amministrazione comunale, in particolare quelle attinenti la realizzazione di un muro di contenimento di oltre 400 metri quadri di superficie impattante per il carico ambientale che poneva diversi dubbi e criticità. I tecnici della Regione hanno assicurato che verranno messe in campo tutte le precauzioni possibili per mitigare al massimo l’impatto estetico ed ambientale.
Ora da un punto di vista procedurale dopo l’odierna approvazione del progetto definitivo si passerà alla stesura del progetto esecutivo che successivamente verrà esaminato dalla conferenza dei servizi. A seguire verrà espletata la gara d’appalto e successivamente partiranno i lavori.
«Quello di oggi – dichiara il sindaco Nicola Ottaviani – costituisce un passo essenziale in vista dell’approvazione definitiva del progetto esecutivo. Ci siamo posti anche il problema delle alberature e delle piantumazioni che dovranno schermare il muro di cemento sul quale verrà collocato il nuovo viadotto Biondi, in quanto riteniamo che l’opera dovrà integrarsi in modo armonico col territorio, senza la necessità di ulteriori interventi di bonifica ambientale, una volta rimosso il cantiere».
«Il lavoro sinergico che stiamo portando avanti tra Comune e Regione – ha aggiunto l’assessore ai Lavori Pubblici e alle Manutenzioni Fabio Tagliaferri – è la strada giusta da seguire. Le odierne risposte positive giunte dalla Regione in merito alle nostre osservazioni confermano che il clima di collaborazione tra gli enti facilita sempre la risoluzione dei problemi».

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni