Atuttapagina.it

Paganese-Frosinone, le accuse del Lecce

Accuse sul Frosinone giungono anche da Lecce, dove l’amministratore delegato giallorosso Antonio Tesoro invita ad indagare sulla partita giocata dai giallazzurri con la Paganese. Intervenuto ieri sera in diretta telefonica alla trasmissione Leccezionale TV, Tesoro ha affermato: «Mi auguro che la Procura Federale faccia al più presto luce sul caso Paganese – Frosinone visto quanto è emerso nelle dichiarazioni rese da diversi calciatori campani e dal tecnico Vittorio Belotti nel dopogara di Pagani».
Tesoro ha, inoltre, definito «gravi e misteriosi» le frasi pronunciate dal direttore generale del Frosinone Ernesto Salvini la scorsa settimana. Poi il diesse del Lecce ha spiegato: «Mi preoccupano anche le dichiarazioni rilasciate a fine gara da alcuni giocatori della Paganese e dal loro mister che hanno denunciato come i calciatori del Frosinone, sotto di un gol in avvio di gara, chiedessero ai propri avversari per tutti i 90 e passa minuti di gioco di lasciar vincere loro la partita visto che a loro i punti non servivano, mentre il Frosinone si sta giocando la promozione in Serie B. Sono affermazioni gravi, davanti alle quali serve vigilare».
Tesoro ha quindi invitato la Procura della Figc ad intervenire: «Mi auguro che la Procura Federale sia attenta e pronta a fare chiarezza su simili episodi che minacciano di avvelenare un torneo già di per sé anomalo. Dopo Frosinone – Lecce l’avvocato Saverio Sticchi Damiani depositò un dossier in cui denunciavamo l’atteggiamento poco imparziale tenuto dall’arbitro stando alle dichiarazioni rilasciate da Diniz. Non se n’è saputo più nulla, ma il nostro è stato soprattutto un passo per chiedere rispetto e tutela per il Lecce».

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni