Atuttapagina.it

Sangalli, arrestati vicesindaco e assessore di Cologno

Raffaele Cantalupo, vicesindaco ed assessore all’ambiente del Comune di Cologno Monzese, e l’assessore all’edilizia, Maurizio Diaco, sono stati arrestati con l’accusa di aver intascato tangenti per pilotare l’appalto per lo smaltimento rifiuti.
I due politici, secondo le indagini della Guardia di Finanza di Monza, avrebbero pattuito con la “Sangalli & C.” – sotto inchiesta per corruzione negli appalti che hanno portato all’arresto dell’ex vicesindaco di Frosinone, Fulvio De Santis – una tangente da 300.000 euro, per affidare a Sangalli un appalto da oltre 28 milioni.
Arrestati, ma ai domiciliari, sono finiti anche Michele De Girolamo di “Area Sud Milano Spa”, attuale affidataria del servizio di igiene urbana a Cologno, e Fortunato Deleidi, dipendente della Sangalli. A tutti viene contestato di essere complici di un preciso piano, insieme al vicesindaco Cantalupo, l’assessore Diaco e Giorgio Sangalli: riuscire ad annullare la gara per l’affidamento del servizio di raccolta e smaltimento rifiuti bandito dal Comune di Cologno Monzese, indirne una nuova, per un valore superiore, favorendo la vittoria della Sangalli. Il meccanismo era prossimo alla riuscita. Coinvolta, secondo quanto si è appreso, anche la San Germano srl di Pianezza (Torino).

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni