Atuttapagina.it

Struscio, Alessandro Vigliani: grazie a tutti voi

Guai a fargli i complimenti. Alessandro Vigliani si schermisce quando gli viene dato atto di aver realizzato, insieme al gruppo di amici di cui si è circondato, un evento di proporzioni incredibili per Frosinone: «Non mi piacciono i protagonismi. Tante persone ci sono venute a ringraziare, ma siamo noi che ringraziamo loro per aver reso questo evento speciale».
L’evento speciale è lo “Struscio in Provincia” andato in scena ieri a Frosinone tra viale Marconi e Corso della Repubblica: qualche migliaio di persone ha preso parte alla rinascita delle “vasche” che giovani e meno giovani facevano negli anni Ottanta e Novanta nella parte alta del capoluogo. Alessandro Vigliani, invece, è il fondatore del gruppo di Facebook che conta ormai più di 15.000 iscritti chiamato “Sei di Frosinone se…”. Da un’idea tanto semplice quanto accattivante – completare la frase “sei di Frosinone se” – è nata un’associazione culturale che ieri ha dato vita al primo evento al quale ne seguiranno altri.
«La cosa bella – spiega Alessandro – è stata vedere tante persone adulte. Il ricordo e la nostalgia dello “Struscio” le hanno spinte ad affollare la “Provincia”. E poi è stato emozionante vedere tante famiglie, con i genitori che hanno voluto far respirare un clima di festa e condivisione ai propri figli».
Vigliani si augura che l’evento di ieri non rimanga fine a se stesso: «Mi piacerebbe che ogni sabato tornasse in vita lo stesso tipo di atmosfera in viale Marconi. Purtroppo Frosinone alta è morta dal punto di vista commerciale e attrattivo a favore di via Aldo Moro e via Aldo Moro sta morendo a favore della Monti Lepini. Il vero trionfo sarebbe che la Provincia tornasse a rifiorire». E’ curioso che a realizzare quanto si è verificato ieri nel capoluogo sia stato un frusinate che anni fa si è trasferito per lavoro a Bologna e poi a Perugia: questo dovrebbe far riflettere chi Frosinone l’amministra e la vive tutti i giorni.
Mentre nel gruppo di Facebook continuano a dominare i ricordi e l’ironia, l’associazione “Sei di Frosinone se…” è pronta a dar vita a nuovi eventi. «Mi piace l’idea che ieri ci sia stato un risveglio – conclude Alessandro -. Continueremo su questa strada. Continueremo a suonare la sveglia a Frosinone». (Gabriele Margani)

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni