Atuttapagina.it

Dalla strada alla danza, la storia di Suor Anna

“Ruth, un’amica da non perdere” è stato il titolo dello spettacolo di ballo andato in scena ieri sera al Teatro Nestor di Frosinone, dove, davanti ad un numeroso pubblico, è stata riproposta in chiave danzante la storia di Ruth, antenata del Re David.
Protagonista della serata è stata la compagnia Allievi Omega Holy Dance, formata da giovani ballerini guidati da una étoile d’eccezione, Suor Anna Nobili della Congregazione delle Suore Operaie di Labico della Diocesi di Palestrina, da tempo impegnata in un’opera di recupero di ragazzi in difficoltà.
La storia di Suor Anna merita di essere citata in quanto lei stessa, affermata ballerina, decide un giorno di lasciare il palcoscenico ed abbracciare la professione religiosa spendendosi per aiutare coloro che attraversano un momento di difficoltà, soprattutto se giovani come lei.
Avvicinare questi ragazzi alla parola di Dio diventa lo scopo della sua vita e decide di farlo con ciò che meglio le riesce: la danza.
Cento ragazzi adesso sono il suo corpo di ballo, cento ragazzi tolti dalla strada che portano nei teatri spettacoli che, prendendo spunto dalle pagine della Bibbia, diffondono un messaggio di speranza.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni