Atuttapagina.it

Frosinone al fotofinish a Gubbio, B più vicina

Vittoria preziosa e all’ultimo tuffo per il Frosinone, che si impone sul Gubbio al Barbetti al 97′ grazie ad un colpo di testa di Blanchard. Canarini in vantaggio al 5′ con Daniel Ciofani, risponde Schetter al 10′. Nella ripresa canarini di nuovo in vantaggio con Daniel Ciofani; quando la partita sembra volgere al termine Falconieri al 92′ trova l’insperato pareggio. Il gol di Blanchard fa esplodere di gioia gli oltre settecento tifosi canarini giunti a Gubbio.
Stellone, senza gli indisponibili Cesaretti e Gessa e lo squalificato Biasi, schiera un 4-4-2 con Zappino tra i pali, Matteo Ciofani, Russo, Blanchard e Crivello in difesa, centrocampo composto da Frara, Gucher, Altobelli e Carlini, in avanti Daniel Ciofani e Curiale. Roselli risponde con un 4-3-3 con Schetter, Falzerano e Falconieri in attacco. Arbitra il signor Illuzzi di Molfetta.
I padroni di casa si fanno vedere già al 4′ dalle parti di Zappino con una conclusione dalla distanza di Falzerano che il numero uno giallazzurro vede spegnersi sul fondo. Un minuto dopo è il Frosinone a trovare in vantaggio: Daniel Ciofani è bravo ad anticipare Pisseri in uscita e a depositare il pallone in rete. I canarini potrebbero addirittura raddoppiare già al 9′ con uno scambio stretto tra Daniel Ciofani e Curiale, la conclusione di quest’ultimo sorvola la traversa. Sul ribaltamento di fronte il Gubbio trova il pareggio: Blanchard perde Schetter, che in diagonale trafigge Zappino. Con il risultato di nuovo in parità le due squadre si affrontano soprattutto a metà campo. Al 17′ giallo per Curiale, che, diffidato, salterà la prossima gara. Al 29′ Carlini avanza palla al piede, destro dal limite bloccato a terra da Pisseri. Insiste il Frosinone al 35′ con un lancio di Gucher per Curiale che viene atterrato in area da Pisseri, ma Illuzzi ferma il gioco per fuorigioco dell’attaccante canarino. Il Gubbio si fa vedere al 38′ con Falzerano ben imbeccato da Schetter, destro bloccato da Zappino. Un minuto dopo ancora uno scambio tra Curiale e Daniel Ciofani con l’attaccante di Avezzano che si gira bene in area di rigore chiamando Pisseri alla parata in due tempi. Dopo due minuti di recupero l’arbitro manda le due squadre al riposo.
Ad inizio ripresa Stellone manda in campo Paganini per Altobelli già ammonito. Proprio Paganini al 59′ parte palla al piede e serve Daniel Ciofani in area di rigore che di destro supera Pisseri. Forti del vantaggio i giallazzurri controllano agevolmente la gara con il Gubbio che fatica a farsi pericoloso. Al 76′ ci prova Gucher con un destro a giro che si spegne sul fondo. Tre minuti dopo Daniel Ciofani lavora un buon pallone sulla destra e serve Paganini a centro area che viene anticipato all’ultimo momento da Tartaglia. Quando la partita sembra volgere al termine il Gubbio trova l’insperato pareggio al 92′: cross dalla destra di Laezza, appena entrato, per il colpo di testa di Falconieri che solo in area batte Zappino. Nei cinque minuti di recupero concessi da Illuzzi il Frosinone si getta in avanti. Al 94′ doppio rosso per Boisfer e Moroni per due brutte entrate ai danni di Gucher e Paganini. Insiste il Frosinone, che all’ultimo assalto trova il gol che vale tre punti d’oro: cross di Gucher dalla destra e colpo di testa di Blanchard che supera Pisseri facendo esplodere gli oltre 700 tifosi del Frosinone giunti al Barbetti di Gubbio.
Si conferma in testa alla classifica il Frosinone, che domenica prossima dovrà confermarsi al Comunale contro la Salernitana. (Frosinonecalcio.com)

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni