Atuttapagina.it

Globo Sora, a Corigliano l’ultima trasferta

La Globo Banca Popolare del Frusinate Sora vede già la fine di questo campionato 2013/2014. Oggi coach Fenoglio e i suoi ragazzi partiranno alla volta della loro ultima trasferta di regular season, destinazione Corigliano Calabro dove ad attenderli c’è il Caffè Aiello.
Lo scontro valido per la nona giornata del girone di ritorno, in programma domani alle 18 al PalaBrillia, infatti, nel caso della Globo rappresenta la sua penultima gara della stagione regolare in considerazione del turno di stop dell’ultimo appuntamento di campionato fissato per il 16 marzo, quando Daldello e compagni resteranno sul divano di casa ad assistere a scontri davvero al cardiopalmo come quello tra Monza e Padova.
Per cui mancano tre giornate alla fine del torneo regolare, anche se a Sora ne restano da disputare solamente due: per questo dovrà lottare con tutte le sue forze per conquistare gli ultimi sei punti in palio, non più ormai per la rincorsa al vertice della classe quanto per la conferma del terzo posto tanto ambito anche da Matera e Ortona. Le compagini avversarie sono attualmente quarta e quinta della graduatoria a una distanza di sicurezza dalla Globo di rispettivamente 4 e 5 lunghezze, ma avendo una gara in più da disputare rispetto a Sora, che si traduce in 3 punti in classifica in più a disposizione, il club volsco dovrà sicuramente ben figurare nelle chance che ha a disposizione per mantenere il margine.
Attualmente il Caffè Aiello Corigliano è decimo in classifica a quota 12 punti dopo tre vittorie, di cui due nette con Brolo e Potenza Picena e una al tie break con Castellana Grotte e al quinto set ha racimolato qualche punticino anche con Padova, Matera, Cantù e proprio Sora.
Nel girone d’andata, infatti, la Globo Banca Popolare del Frusinate Sora si è aggiudicata il match del PalaGlobo “Luca Polsinelli” contro i calabresi chiudendo il quinto set sul 22-20. Una gara non facile, con Sora sempre in formazione d’emergenza data l’assenza dei due martelli titolari ben rimpiazzati da Cesare Gradi, schiacciatore fuori ruolo, e Matteo Casarin, titolare in campo. Si trattò per i ragazzi di coach Fenoglio di una vittoria importante nella corsa verso un posto per la Del Monte Coppa Italia.
In quella occasione prenatalizia Corigliano esordì a Sora nella sua nuova veste di squadra rispetto all’assetto con il quale aveva aperto la sua partecipazione al campionato. L’innesto è stato quello di quattro giocatori di livello, più il cambio della guida tecnica passata in mano a Michele Totire.
Il direttore sportivo Pino De Patto ha portato in riva allo Ionio nell’ordine Matej Cernic, ex schiacciatore della Nazionale Italiana prelevato dai turchi del Fenerbahce Spor Kulubu, lo schiacciatore Marco Santucci, dopo la rescissione contrattuale con Atripalda, e il palleggiatore Lorenzo Tosi, chiudendo le collaborazioni con mister Iurisci e il regista Surace. L’ultimo colpo messo a segno è stato quello dell’opposto australiano Lincoln Alexander Williams, che ha esordito proprio a Sora e con il quale mister Totire ha potuto completare la diagonale con il regista Fabroni.
Così la guida tecnica calabrese, coadiuvata dall’ex sorano Vincenzo Porro, può contare su un team di tutto rispetto formato dalla diagonale Fabroni-Williams con quella Tosi-Tartaglione pronta a subentrare, gli schiacciatori Cernic, Santucci, Borgogno e i giovani Ritacco e Galaverna, al centro capitan Tomasello, Bortolozzo e il classe ’94 Festi e i liberi Casciaro e Rivan.
La scorsa domenica Corigliano è caduta al PalaFabris di Padova per 3-0 dopo aver messo in campo contro la prima della classe una buona prestazione e a dircelo sono i parziali (26-24 e 25-23 quelli dei primi due). Per i calabresi ora due turni casalinghi contro Sora e Ortona prima di chiudere la regular season a Brolo e sapere quale sarà il suo destino nei play off.
In casa Globo, intanto, dopo la difficile gara e prestazione di domenica a Ortona con una formazione rimaneggiata ma che ha lottato fino alla fine, si è tornati, sempre tra qualche difficoltà di infermeria, a lavorare in palestra per la preparazione alla trasferta di Corigliano. Un’altra lotta, un’altra partita da combattere con la speranza che i nuovi controlli, ai quali il capitano Daldello si è sottoposto proprio in questa mattinata, diano un esito il più positivo possibile, così da farlo tornare agli ordini di coach Fenoglio e gestire in campo il gioco dei suoi compagni contro una delle squadre che per capacità tecniche e individuali non merita il posto in classifica che occupa.
Domani la Globo scenderà sul parquet del PalaBrillia impostando al meglio il suo gioco, quello studiato da coach Fenoglio con l’aiuto dello scoutman Stefano Frasca e dell’assistant Maurizio Colucci, con i suoi recordman Marco Rizzo, primo nella classifica di rendimento stilata dalla Lega Pallavolo Serie A del suo ruolo in Serie A2, e con Hiosvany Salgado sempre più padrone del centro della rete con numeri da primo della classe. (Carla De Caris – Responsabile Ufficio Stampa Globo Banca Popolare del Frusinate Sora)

Foto di Claudia Di Lollo

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni