Atuttapagina.it

IHF Volley, le foto del successo su Modena

Le campionesse del volley italiano si sono date battaglia ieri pomeriggio al PalaCasaleno: l’effetto Gioli-Piccinini ha reso le tribune del Palazzetto stracolme di tifosi impazziti, che hanno gioito ed esultato fino alla fine per la splendida vittoria della IHF Volley, che ha chiuso la settima giornata di ritorno di  Mastergroup Sport Volley Cup con un secco 3-0 contro la LJ Volley Modena.
Primo set e la grinta e la voglia di vincere delle bianconere si fa subito sentire. Con capitan Gioli al timone ecco che le padrone di casa si portano velocemente in vantaggio per 7-3. Paggi e Piccinini rispondono agli attacchi della IHF Volley e recuperano le distanze (10-9). La formazione ospite sente la mancanza in campo di Fabris e del fortissimo libero Cardullo: è così che le bianconere volano sempre più su. Agostinetto sorprende a rete le avversarie (14-10) e Gioli con decisione mette a terra palle fondamentali. Il buon gioco di squadra delle padrone di casa consente quindi di mantenere sempre il vantaggio sulla LJ per tutta la durata del match (22-18). Con Angeloni in battuta arriva l’occasione per la chiusura del set (24-18), occasione però che sfuma in pochi attimi. E’ poi però super Gioli che pone fine a questo primo set (25-19) chiudendo con un 70% di efficaci in attacco.
Il secondo set ha un ritmo più equilibrato, sia la IHF Volley che la LJ rispondono attacco su attacco. Angeloni però prova ad allungare e ci riesce molto bene con una precisa schiacciata a rete (8-6). Un muro di Frigo contribuisce all’ascesa bianconera e alla conquista del secondo set (12-8), mentre Cardullo fuori dal campo inizia a scaldarsi. Astarita mura Andjelic senza esitazione (12-8), Gioli prosegue in attacco (14-8) e Cardullo entra in campo. L’ingresso del forte libero non impensierisce la formazione di casa, che prosegue con determinazione il proprio gioco (16-8) tra l’esultanza implacabile ed i fortissimi applausi di tutto il PalaCasaleno. Modena sembra non reagire alle pantere, Paggi in veloce segna il 17-11, Gioli attacca e Piccinini non riceve (18-11). Il gioco si ferma, Cardullo è a terra: un violento scontro in campo con Piccinini costringe il libero modenese ad abbandonare il gioco. Il set riprende, Gioli continua ad attaccare seguita da Angeloni a rete (22-11) e la LJ, ancora scossa dall’infortunio subito da Cardullo, si lascia letteralmente travolgere dalle bianconere che vincono anche il secondo set con il punteggio di 25-13.
Terzo set ed Angeloni e compagne, più decise che mai, si portano avanti (5-3). Paggi però replica prontamente (6-4), ma un ottimo muro di Spataro ferma la formazione ospite sull’8-4. La LJ continua a commettere errori, c’è sofferenza sul campo avversario e la IHF Volley riesce ad imporsi sempre di più (11-4). Gioli è insaziabile e continua ad attaccare senza mai fermarsi (15-7). Il Palasport di Frosinone incinta le loro atlete, che stanno regalando emozioni uniche a tutti i presenti. Ruzzini riesce a recuperare anche le palle più scomode e le bianconere si portano così in vantaggio di ben 6 punti (16-10). Una LJ completamente nel pallone non trova soluzione contro le padrone di casa, che conquistano la vittoria per 3 set a 0 chiudendo il parziale per 25-16.
La vittoria però non è sufficiente per la salvezza, tutto si giocherà domenica prossima alle 18 quando a Frosinone arriverà il fanalino di coda Forlì. La società comunicherà in settimana le iniziative riservate a tutti i tifosi che verranno a sostenere la IHF Volley per questo match importantissimo. (Chiara Bianchi)

IHF VOLLEY: Frigo 4, Percan, Kidder, Bonciani, Vico, Astarita 12, Agostinetto 4, Spataro 4, Angeloni 10, Biccheri, Gioli 25, Ruzzini (L). Allenatore: Martinez.
LJ MODENA: Rousseaux 9, Perinelli 2, Heyrman, Paggi 5, Andjelic 5, Petrachi, Cardullo, Ruseva 8, Piccinini 4, Crisanti, Maurotti 1, Rondon3. Allenatore: Chiappafreddo.

Foto di Alessandro Savone

 

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni