Atuttapagina.it

La B come solo obiettivo, tutti uniti per il Frosinone

Tante, forse troppe cose sono accadute nell’ultimo mese. Il Frosinone, inteso come squadra, in qualche caso è passato in secondo piano nelle scorse settimane ed ora è giunto il momento di rimetterlo al centro dell’attenzione. E’ di nuovo ora di tornare a rivivere quella “sana malattia” dai colori giallazzurri. Perché il Frosinone appartiene, oltre naturalmente che al presidente Stirpe, a quei tifosi animati SOLO da passione. Tutti gli altri sono solo di passaggio.
Sono state settimane complicate per la squadra di Stellone. E sembra un paradosso criticare una squadra che, nonostante le brutte prestazioni delle ultime giornate, continua ad essere prima in classifica. Allo stesso tempo, però, non si può far finta che tutto proceda a gonfie vele. Se nelle ultime quattro partite – esclusa la gara con la Nocerina – sono arrivate due sconfitte e le altre due partite sono state vinte con molta sofferenza, è evidente che quello attuale non sia il momento migliore del Frosinone.
Ed è proprio per questo che oggi bisogna mettere un punto e ripartire. Nel pomeriggio servono una prova e un risultato che scaccino i fantasmi. Contro il Grosseto l’obiettivo dei tre punti è il solo da perseguire. L’impresa non è proibitiva, però mai come oggi serve remare tutti nella stessa direzione. Perché a medio-lungo termine l’obiettivo è ancora più importante: la conquista della Serie B è un traguardo per il quale ognuno, nelle sue possibilità, deve impegnarsi. La situazione si è fatta complicata, il Lecce è tornato prepotentemente in corsa, il calendario del Frosinone fa venire più di un brivido: ma ancora non è stato compromesso nulla. La B è lì che aspetta, il Frosinone corra a prendersela. (Gabriele Margani)

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni