Atuttapagina.it

La FMC Ferentino travolge Trapani

La FMC Ferentino travolge Trapani (75-55) in una partita tutta di marca amaranto. Dopo la sosta per la Adecco Cup vinta da Biella, si torna al Ponte Grande contro la Lighthouse Trapani dell’ex Luca Ianes. Quintetti iniziali con Guarino, Bucci, Green, Pierich e Mosley per la FMC; Renzi, Lowery, Baldassarre, Parker e Ferrero per Trapani.
Primo possesso per la FMC e primo canestro per i ciociari con il tap-in di Mosley su penetrazione di Green. Sul capovolgimento di fronte primo canestro siciliano con Renzi dopo ben 3 rimbalzi da parte di Trapani. I siciliani difendono a zona, Ferentino inizia a uomo. Tanti errori da una parte e dall’altra, ottime difese che cercano di tenere lontani i tiratori di entrambi gli attacchi. Con due conclusioni consecutive di Rizzitiello Trapani si porta avanti 5-6 al 5′. Gli amaranto sbagliano molto in fase offensiva e coach Gramenzi decide di cambiare inserendo Garri e Parrillo per Pierich (2 falli) e Bucci. Per Trapani anche Renzi ha 2 falli. E’ proprio Renzi a dare il +5 (6-11 al 7′), ma la FMC si sveglia con Green in contropiede. Per Trapani entra l’ex Ianes all’8′. Dopo ripetute proteste arriva il tecnico per coach Gramenzi. Parker dalla lunetta non ne approfitta. E’ un primo periodo non esaltante che si conclude con tanti errori per la FMC e la Lighthouse che non ne approfitta con il punteggio di 11-15.
C’è più ritmo a inizio frazione con Green e Mosley per la FMC in evidenza che riportano subito sotto i ciociari. Il sorpasso arriva al 13′ con Bucci (21-19) grazie a una tripla. Trapani continua a difendere a zona, Ferentino continua a sbagliare dal perimetro. A metà frazione è un pallonetto di Giuri a dare il +5 ai padroni di casa (25-21). Poi accorcia le distanze Ferrero con una schiacciata in transizione. Green fissa il punteggio sul 28-23 al 16′ sul timeout di coach Lardo. Al rientro non cambia il film della gara. Ferentino attacca e sbaglia. Trapani fa peggio perché rimedia anche un tecnico con Lowery che manda in lunetta Bucci per il 30-23 (+7). I canestri sembrano “stregati”. Si susseguono gli errori gratuiti al tiro con la gara che stenta a decollare. Un dato positivo per i ciociari arriva dalla lunetta, dove le percentuali sono eccellenti. Il pubblico del Ponte Grande ha un sussulto quando l’alley-oop di Mosley con Green costringe coach Lardo al timeout sul punteggio di 34-26 a 1’37” dall’intervallo. Trapani insiste con la zona. Bucci non perdona dalla grande distanza. Si chiudono i primi 20′ con palla in mano per Trapani e la tripla di Rizzitiello a 3″ dalla sirena. Gramenzi chiama timeout per l’ultimo tiro. Tutti in marcatura su Green, finisce la frazione sul 37-31.
Inizio di terza frazione favorevole a Ferentino con le conclusioni di Mosley e Guarino. Immediata la risposta della Lighthouse con Rizzitiello. I ciociari raggiungono la doppia cifra di vantaggio, ma gli isolani non mollano. Una tripla di Pierich (gravato di 3 falli) costringe coach Lardo al timeout sul 46-34 al 24′. Trapani insiste sulla zona, ma Ferentino si mantiene sulla doppia cifra di vantaggio. Sul 48-37 per la FMC arriva anche il terzo fallo di Green che torna in panchina per Giuri. A infiammare il Ponte Grande ancora una volta Bucci con una tripla, mentre Trapani continua a sbagliare al tiro da ogni posizione. Sul fallo tecnico di Renzi per proteste a 1’48” dalla fine del quarto la gara sembra indirizzarsi su binari favorevoli ai ciociari che non sbagliano con capitan Guarino (53-40). Giuri poi in contropiede regala il +15 prima dell’ultimo giro di lancette della frazione (55-40). La frazione si chiude con il terzo fallo di Renzi su rimbalzo difensivo di Garri e il pivot gigliato che fa 1/2 per il 56-40.
Trapani gioca le sue carte difensive per recuperare dal -16 del 30′. Le percentuali al tiro per i siciliani migliorano, ma Ferentino tiene con Pierich e Green. Coach Lardo chiama tiemout al 34′ sul 63-48 per cercare non solo di dare nuove indicazioni ai suoi, ma anche per provare le ultime chance di rimonta. Ferentino tiene grazie alla concretezza della sua difesa. Al rientro, dopo l’errore al tiro di Renzi, il canestro in penetrazione di Green per il massimo vantaggio di 65-48 è forse quello che decide il match, costringendo al terzo e ultimo timeout coach Lardo. Al rientro il libero supplementare di Green e un canestro di Giuri consente ai ciociari di raggiungere a metà frazione il +20 (68-48). Ancora l’asse Green-Giuri con tiro libero supplementare di quest’ultimo danno il nuovo massimo vantaggio sul 73-49 (+24). A 2′ dalla fine standing ovation per Green, che lascia il parquet tra gli applausi del Ponte Grande per Duranti. Titoli di coda tutti a firma amaranto. Trapani esce sconfitta dal Ponte Grande con il punteggio di 75-55. Domenica prossima per la FMC trasferta a Jesi. (Alessandro Andrelli – Addetto Stampa Basket Ferentino)

FMC FERENTINO: Guarino 4, Bucci 13, Duranti, Pierich 9, Green 19, Garri 8, Paesano, Giuri 11, Parrillo, Mosley 11. Allenatore: Gramenzi.
LIGHTHOUSE TRAPANI: Renzi 10, Bartoli, Lowery 8, Baldassarre 11, Bossi 7, Rizzitiello 10, Ianes, Tabbi, Parker 5, Ferrero 4. Allenatore: Lardo.
Arbitri: Bartoli di Trieste, Riosa di Trieste e Cappati di Roncade.
Parziali: 11-15, (26-16) 37-31, (19-9) 56-40, (19-15) 75-55.

Foto di Francesco Savelloni

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni